Contenuto sponsorizzato

Sequestrata oltre una tonnellata di tabacco da masticare, l'operazione della Finanza: due arresti e ora rischiano una multa da 5,6 milioni di euro

Qualora immesso in commercio, il tabacco sequestrato avrebbe potuto fruttare circa 187 mila euro. Durante l’ispezione di un mezzo pesante i finanzieri sono stati attirati da un bancale di merce, interamente coperto da un telo di plastica nero, che risultava essere tabacco da masticare fabbricato in Pakistan ma nei documenti era indicato come prodotto alimentare 

 

Pubblicato il - 03 giugno 2021 - 12:50

BRUNICO. Una tonnellata di tabacco da masticare di contrabbando trasportato come prodotto alimentare e introdotto in Italia senza il pagamento dei corrispettivi diritti. E questo il maxi sequestro fatto dai Finanzieri della Compagnia di Brunico.

 

Durante un controllo alla barriera autostradale di Vipiteno, hanno proceduto al fermo e all’ispezione di un autoarticolato con targa della Repubblica Ceca, proveniente dalla Germania e diretto in provincia di Milano ad un magazzino di una società di logistica. Il mezzo era condotto da un cittadino bulgaro di 48 anni, che viaggiava insieme a un connazionale di 54 anni. All’atto del controllo, i militari delle Fiamme Gialle hanno verificato il carico per verificarne la corrispondenza con quanto indicato nei documenti di trasporto.

 

Durante l’ispezione della merce trasportata, l’attenzione dei finanzieri veniva subito attirata da un bancale di merce, interamente coperto da un telo di plastica nero, che, da un più approfondito esame, risultava essere tabacco da masticare fabbricato in Pakistan e commercializzato da una ditta belga, per un totale di oltre 1.000 chilogrammi, suddivisi in 92 scatole, ciascuna contenente al 12 chilogrammi di prodotto.

 

Dai documenti di trasporto esibiti alle Fiamme Gialle, risultava invece il trasporto di prodotti alimentari. I finanzieri hanno quindi provveduto al sequestro della merce in quanto ritenuta di contrabbando, essendo stata introdotta nel territorio nazionale senza il pagamento dei prescritti diritti di confine; i due conducenti dell’autoarticolato sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Bolzano. In caso di condanna, rischiano la pena della reclusione da due a cinque anni e una multa pari a oltre 5,6 milioni di euro (5,16 euro per ogni grammo di prodotto).

 

Qualora immesso in commercio, il tabacco sequestrato avrebbe potuto fruttare circa 187.000 Euro.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 6 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 dicembre - 19:58
Trovati 73 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 79 guarigioni. Sono 73 i pazienti in ospedale. Sono 892.851 le dosi di [...]
Società
06 dicembre - 19:02
La città di Belluno dedica una piazza in memoria di Angelina Zampieri, vittima di femminicidio nel 1913. La ragazza, che si era trasferita a Povo [...]
Cronaca
06 dicembre - 20:45
Nell'aggiornamento delle autorità sanitarie risultano effettuate 36.514 vaccinazioni con prenotazione, oltre a 7.531 somministrazioni a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato