Contenuto sponsorizzato

Sequestrati 60 chili di esplosivo nascosti in una grotta. Indagini dei carabinieri, oggi il brillamento

Sono stati trovati all'interno di una grotta che si trova lungo la Statale delle Dolomiti. Oggi in una cava di Bronzolo verranno fatti brillare intanto i carabinieri stanno portando avanti le verifiche per capire da dove possano derivare: tra le ipotesi una è quella che risalgano all'epoca del terrorismo

Pubblicato il - 16 giugno 2021 - 07:48

BOLZANO. Verranno fatti brillare quest'oggi i circa 60 chili di esplosivo che sono stati trovati all'interno di una grotta che si trova lungo la strada delle Dolomiti tra Ora e Trodena.

L'esplosivo si trovava in una ventina di sacchi di diverso peso.

 

Il ritrovamento è stato fatto da un cittadino durante una escursione. Immediatamente sono state avvisate le forze dell'ordine e i carabinieri hanno effettuato un sopralluogo per valutare la situazione.

 

Sulla provenienza dell'esplosivo si possono fare due ipotesi. La prima è che risalga alla seconda guerra mondiale mentre la seconda che sia riconducibile all'epoca degli attentati.

 

I carabinieri hanno avviato le indagini per cercare di capire esattamente la provenienza e il periodo di questi 60 chili di esplosivo che oggi verranno fatti brillare a Bronzolo.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 agosto - 17:28
Mentre la campagna vaccinale procede molto a rilento il virus continua a contagiare, mietere vittime e provocare ricoveri
Politica
17 agosto - 16:35
Giovedì 18 agosto, alle 17 a Pieve Tesino, si terrà la Lectio degasperiana. Protagonista Sergio Fabbrini, tra i massimi esperti di relazioni [...]
Cronaca
17 agosto - 17:09
E' successo nella serata di ieri (16 agosto) nel territorio della Valsugana, in particolare nel Comune di Pergine, dove i carabinieri hanno [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato