Contenuto sponsorizzato

Terremoto: case crollate, danni alla strada e quartieri senza luce e acqua. Il governatore: "Manteniamo la calma"

L'Argentina è stata colpita da un forte sisma pochi minuti prima della mezzanotte di ieri. Le scosse di magnitudo 6.8 sono state sentite in molte provincie della nazione e in Chile. Per ora si contano solamente tre feriti, oltre che i danni materiali a strade ed edifici

Di M.Sartori - 19 gennaio 2021 - 10:56

SAN JUAN, ARGENTINA. Fortissime scosse di terremoto hanno colpito la provincia Argentina di San Juan (Qui articolo). Poco prima della mezzanotte (ora locale) un sisma di magnitudo 6.8 si è scatenato a 8 km di profondità, sotto la località di Media Agua, a sud della capitale provinciale.

 

La forza delle scosse è stata tale da essere avvertita anche in altre parti del Paese, tra cui Mendoza, Córdoba, Santa Fe, La Rioja e Buenos Aires (lontano all’incirca mille chilometri dall’epicentro). È stato avvertito persino in Cile, oltre la catena delle Ande. Successivamente alla scossa principale ne sono state avvertite altre, più lievi, che variavano da magnitudo 4.9 a 4.1.

 

 

Pochi minuti dopo il terremoto il governatore di San Juan, Sergio Uñac, si è rivolto alla popolazione tramite i canali social, scrivendo: “In questo momento voglio trasmettere calma alle famiglie dopo il sisma che abbiamo vissuto a San Juan. Seguiamo tutte le misure che abbiamo messo in pratica per prevenire ulteriori danni, mentre cerchiamo di conoscere l’impatto delle scosse per collaborare in tutto il necessario”.

 

 

Fortunatamente i danni sono stati per la maggior parte materiali e per ora non si riportano morti, solamente alcuni feriti. Uñac si è presentato all’alba in conferenza stampa per presentare di persona il rendiconto dei danni. Sono tre i feriti di cui attualmente si è a conoscenza: due bambini con traumi lievi e un adulto con trauma grave, che è stato trasportato all’ospedale per ricevere le cure necessarie.

 


 

La provincia di San Juan ha subito il colpo peggiore. Il rapporto presentato dal governatore Uñac parla di case crollate e danni alla strada, oltre che di vari quartieri rimasti senza luce e acqua. L’invito alla popolazione è quello di rimanere calmi e chiamare il 911 in caso di bisogno di assistenza.

 


 

L’amministrazione locale ha dichiarato che oggi il lavoro non verrà sospeso. Verranno interrotte invece le vaccinazioni contro il coronavirus, che l’Argentina sta effettuando con il vaccino russo Sputnik.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 febbraio - 20:31

Sono 205 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 83 i territori che presentano almeno un nuovo caso di positività

24 febbraio - 21:20
Un appello anche alla Provincia da Anna Conigliaro Michelini. "La legge prevede la sospensione condizionale della pena sia subordinata alla partecipazione di percorsi specifici". Un'azione che, però, ha subito una battuta d'arresto. "Nell’ultimo anno la richiesta è aumentata esponenzialmente, ma paradossalmente la Provincia ha ritenuto di sospenderlo. Sento l’obbligo di dire al presidente Fugatti e all’assessora Segnana che, nelle circostanze che viviamo, ogni ritardo è colpevole e mette a rischio la vita di altre donne"
24 febbraio - 20:01

E' situata all’ospedale riabilitativo “Villa Rosa” di Pergine Valsugana e dispone di 14 posti letto, 1 palestra, 2 piscine, 1 laboratorio di analisi del movimento, 1 centro di valutazione domotica e addestramento ausili e 1 sezione dedicata alla riabilitazione robotica. Ecco in cosa consiste il centro e di cosa si occuperà

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato