Contenuto sponsorizzato

Tragedia in val Senales, una valanga travolge due scialpinisti: muoiono due persone. L'allarme lanciato da alcuni testimoni

L'allarme è scattato intorno alle 14 di oggi. In azione le unità del soccorso alpino della stazione di Senales, l'elicottero Pelikan 2 e quello del soccorso alpino austriaco, così come i carabinieri

Pubblicato il - 03 gennaio 2021 - 17:41

BOLZANO. Tragedia in val Senales, due persone sono state travolte e uccise da una valanga. Il drammatico incidente è avvenuto a 2.500 metri in zona Maso Corto.

 

L'allerta è scattata intorno alle 14 di oggi, domenica 3 gennaio, quando alcuni testimoni hanno visto il distacco nevoso in località Monte Croce investire un gruppo di scialpinisti.

 

Immediatamente sono entrate in azione le unità del soccorso alpino della stazione di Senales, l'elicottero Pelikan 2 e quello del soccorso alpino austriaco, così come i carabinieri.

 

I soccorritori hanno isolato e messo in sicurezza l'area, quindi hanno avviato le attività di salvataggio. Un'operazione ritardata dalla nebbia in quota.

 

Secondo le prime informazioni, le vittime di questa tragedia sono marito e moglie della val Senales.

 

Purtroppo per i due scialpinisti non c'è stato nulla da fare. Le indagini sono affidate ai militari dell'arma, mentre il soccorso alpino prosegue le operazioni di bonifica della valanga.

 

QUI AGGIORNAMENTO

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 gennaio - 20:31

Sono 246 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 6 decessi, mentre sono 28 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

23 gennaio - 19:50

Oggi la conferenza Stato - Regioni, Fugatti: ''I programmi dell'arrivo dei vaccini sono saltati. Ci dobbiamo arrangiare con gli strumenti che abbiamo. Con i vaccini, purtroppo, ci vorrà molto tempo per avere un numero alto di somministrazioni nella popolazione”

 

23 gennaio - 18:42

Cala il numero dei pazienti in ospedale ma sale quello delle terapie intensive. Altri 6 decessi. Sono state registrate 24 dimissioni e 187 guarigioni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato