Contenuto sponsorizzato

Vaccinazioni, nel Bellunese mancano 32.500 residenti (su oltre 200 mila). Ecco le percentuali per fasce d'età. L'Ulss assume medici e potenzia l'organico

Negli ultimi giorni sono stati assunti a tempo indeterminato 3 medici ortopedici specializzandi, 2 logopediste e 5 ostetriche a tempo determinato. Intanto ecco il quadro sulla campagna vaccinale con dati, percentuali e ogni dettaglio. Confermato l'impegno di medici e infermieri in pensione che a titolo gratuito da aprile stanno aiutando la campagna vaccinale. Ecco quali sono i loro nomi e cognomi. L'Ulss1: ''Un sentito ringraziamento a questi professionisti e a tutti i volontari''

Pubblicato il - 12 ottobre 2021 - 17:27

BELLUNO. Sono le fasce d'età comprese tra i 40-49 e i 50-59 anni quelle che numericamente fanno registrare più no-vax tra le loro fila in Provincia di Belluno: 6.879 persone tra i 40 e i 49 anni e 5.745 persone tra i 50 e i 59 anni infatti non si sono ancora vaccinati contro il Covid e rappresentano, rispettivamente, il 25% della prima fascia e il 17,3% della seconda. In totale nel Bellunese mancano ancora 32.500 residenti da vaccinare a fronte di una popolazione di oltre 200 mila residenti (che comprende anche gli unde12 e le persone che non possono essere vaccinate per ragioni di salute).

 

A questa mattina, comunica l'Ulss 1 Dolomiti, oltre l’82,2% dei residenti in provincia di Belluno con più di 12 anni ha ricevuto almeno una dose di vaccino anti covid per un totale di dosi somministrate che superano le 283 mila unità. L’82,2% (pari a 149.857 persone) della popolazione vaccinabile in Ulss Dolomiti, ha eseguito almeno una dose di vaccino anti covid. Il 78,3% della popolazione ha ricevuto il ciclo completo di vaccinazione.

 

Risultano vaccinati con almeno una dose:

il 65,5 % dei 12- 19enni

il 77,1% dei 20-29enni

il 73,2 % dei 30-39enni

il 75% dei 40-49enni

l’82,7% dei 50-59enni

l’86,6% dei 60-69enni

il 92,2% dei 70-79enni

circa il 100% degli over 80

 

Risultano da vaccinare ancora circa 32.500 Bellunesi così suddivisi:

 

12-19 anni: 4.906

20-29 anni: 4.230

30-39 anni: 5.327

40-49 anni: 6.879

50-59 anni: 5.745

60-69 anni: 3.691

70 79 anni: 1.846

 

''Si ricorda - chiarisce l'Ulss1 - che è sempre possibile vaccinarsi nelle sedute territoriali o nei punti vaccinali con accesso libero oppure si può prenotare il proprio turno nel portale www.aulss1.veneto.it. Si precisa che la Certificazione verde COVID-19 per vaccinazione (prima dose) viene generata automaticamente dalla Piattaforma nazionale-DGC dopo 12 giorni dalla somministrazione ed è valida dal 15° giorno dal vaccino fino alla data della seconda dose. La Certificazione dopo la seconda dose verrà rilasciata entro 24/48 ore dalla seconda somministrazione e sarà valida per 12 mesi''.

Da qualche tempo, poi, sono cominciate le terze dosi per le categorie super fragili, ospiti e personale Rsa e over 80 che già avevano completato il ciclo vaccinale da almeno 6 mesi. Ad oggi le terze dosi somministrate in Ulss Dolomiti sono oltre 2.262. ''Si ricorda - prosegue l'Ulss - che è possibile prenotare da portale la dose aggiuntiva per persone con 80 e più anni. Il sistema verificherà in automatico il requisito dei 6 mesi dal completamento dell’immunizzazione''.

 

Intanto continua la politica di potenziamento del personale nell'azienda sanitaria. È stato affidato un incarico libero professionale al dottor Livio Dalla Verde, già direttore della UOC di Psichiatria di Vicenza, ora in quiescenza, che ha accettato di prestare servizio al Dipartimento di Salute Mentale dell’Ulss Dolomiti. Lo stimato professionista ha un ampio curriculum in ambito di diagnosi e cura di patologie psichiatriche e una consolidata esperienza sul campo. Veronese di nascita, è specializzato in psichiatria e in psicoterapia familiare. Nel vicentino ha ricoperto diversi importanti incarichi fino alla direzione di struttura complessa della Psichiatria di Vicenza.

 

Un altro incarico libero professionale è stato affidato al giovane medico Andrea Zancanaro. Inoltre, questa settimana sono stati assunti a tempo indeterminato 3 medici ortopedici specializzandi (Paolo Sciuto, Fabio Zancanaro, Dario Giovanni Cavallo), 2 logopediste (Anastasiya Lapinskaya, Francesca Lorenzetti) e 5 ostetriche a tempo determinato (Veronica Arciero, Greta Guidobono, Giada Messere, Jessica Rosa, Arianna Barozzi).

 

Infine, sono stati indetti avvisi per la ricerca di professionisti da assumere a tempo determinato. In particolare: medici per i Pronto Soccorsi e l’emergenza territoriali, un assistente sociale (cat. D) da assegnare alla Uoc disabilità e non auto sufficienza.

 

Fronte volontari: alcuni medici e infermieri in pensione si erano resi disponibili, a titolo gratuito, a supportare la campagna vaccinale di massa che vede impegnata l'Ulss1 da inizio anno, dando un importante contributo alle attività vaccinali sia nei drive in che a domicilio.

Oltre a un primo gruppo di medici a cui è stato prorogato l’incarico volontario a titolo gratuito negli scorsi mesi, hanno dato la loro disponibilità a proseguire l’attività fino a dicembre anche i dottori Elvio Galliani medico specialista in pediatria, Michela Mazzorana, medico di medicina, Rosanna Mel medico di igiene, epidemiologia e sanità pubblica e gli infermieri Dianora Bortot, Doriana Checchinato, Renata Piccin, Aurora Aurora Roccon e Saverio Tonet. Questi professionisti sono già attivi nei drive in vaccinali da aprile e proseguiranno la loro attività fino a dicembre.

''Un sentito ringraziamento a questi professionisti e a tutti i volontari che da mesi, instancabilmente, dedicano tempo e competenze in maniera gratuita alla campagna vaccinale - comunica l'Ulss1 Dolomiti -. La generosità e la dedizione alla comunità che dimostrano con i fatti sono un esempio unico''. 

 

Ecco l’elenco completo dei volontari attualmente in servizio:


Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 ottobre - 06:01
Anche in Trentino non sono mancate le famiglie che hanno deciso di ritirare i propri figli da scuola perché non condividevano i protocolli [...]
Cronaca
18 ottobre - 19:43
Trovati 20 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 15 guarigioni. Sono 18 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Cronaca
18 ottobre - 19:22
Nel giorno in cui il ministro della Difesa Lorenzo Guerini è arrivato a Trento, per un'anteprima dell'apertura al pubblico del Museo nazionale [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato