Contenuto sponsorizzato

Dalle cartelle cliniche di cittadini ai risultati di esami e tamponi molecolari, attacco hacker Ulss 6 Euganea: pubblicati i primi dati

Sono migliaia i dati riservati che i criminali nelle scorse ore hanno iniziato a pubblicare sul dark web. La task force dell’Azienda Ulss 6, nel pieno rispetto delle indagini in corso, spiega in una nota "E' al lavoro per valutare entità e tipologia dei dati pubblicati"

Pubblicato il - 16 January 2022 - 14:45

PADOVA. Nessun rinvio, gli hacker hanno iniziato a pubblicare on line i primi file con i dati sensibili rubati all'Ulss 6 Euganea.  (QUI L'ARTICOLO)

 

La vicenda è iniziata alle 3 del 3 dicembre scorso quando un gruppo di hacker ha attaccato la rete informatica dell'Ulss attivando un malware che ha determinato l’improvviso blocco di tutti i sistemi informativi aziendali. La stessa Ulss6 aveva comunicato di non essere in grado di sapere con certezza se i malviventi fossero riusciti a venire in possesso di informazioni, in che quantità e di che genere esse siano. 

 

La richiesta di riscatto ammonterebbe a 800mila euro e i termini per pagare sarebbero scaduti ieri. L'azienda sanitaria fin dal primo momento ha precisato che non avrebbe dato alcun soldo ai criminali. Ieri pomeriggio sembra essere arrivato da questi ultimi una sorta di rinvio della scadenza per il pagamento di tre giorni ma invece ieri sera i pirati informatici hanno iniziato a fare quello che avevano promesso. 

 

“I criminali, differentemente da quanto annunciato sul web con il rinvio di tre giorni dell’ultimatum – ha spiegato in un comunicato l'Ulss6 - alle 23.20 di sabato 15 gennaio hanno attuato ciò che avevano minacciato. Ricordiamo che l’Azienda Ulss 6 ha prontamente messo in atto specifiche azioni per ricostruire i fatti e identificare eventuali minacce latenti e rimuovere componenti potenzialmente compromesse”.

 

Fino ad oggi – si spiega nella nota - non sussisteva alcuna certezza che i malviventi fossero riusciti a venire in possesso di informazioni, in che quantità e il loro genere. “I criminali – viene spiegato -  avevano avanzato una richiesta di riscatto in denaro in cambio della non pubblicazione delle informazioni a loro dire sottratte all’Azienda Ulss 6. Tentativo estorsivo prontamente denunciato alle forze dell’ordine e alla Procura della Repubblica”. 

 

L’Azienda Ulss 6 è sempre rimasta in possesso del 100% dei dati e questo ha permesso, compatibilmente con le tempistiche volte a verificare la sicurezza dei servizi via via rimessi in funzione, di riattivare nel più breve tempo possibile l’operatività e i servizi per gli utenti.

 

La task force dell’Azienda Ulss 6, nel pieno rispetto delle indagini in corso, continua la nota “E' al lavoro per valutare entità e tipologia dei dati pubblicati. Si ricorda che le informazioni comparse sul dark web sono altresì frutto di attività illegale e dunque chiunque intendesse consultarle o utilizzarle commetterebbe un reato. Si confida che le indagini permettano di individuare gli autori di questa azione criminale”.

 

Il confronto e lo scambio di informazioni con la Procura della Repubblica e il Garante per la protezione dei dati personali è costante. “Siamo a disposizione dei nostri utenti - precisa il Direttore Generale Paolo Fortuna - e confidiamo che le indagini di Procura e forze dell’ordine, che ringraziamo per il supporto, permettano di individuare e fermare questi criminali”.  

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 maggio - 15:37
La polizia locale del capoluogo ha elaborato un piano straordinario della viabilità. Ecco i principali provvedimenti in previsione del concerto di [...]
Cronaca
16 maggio - 11:01
Diverse le irregolarità in un cantiere che era stato allestito per la riqualificazione di un albergo: tra queste la mancanza di idonei locali [...]
Cronaca
16 maggio - 15:05
Poco dopo mezzogiorno e mezzo è arrivata la sentenza in Corte d'appello che ha confermato l'ergastolo per Marco Manfrini per l'omicidio di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato