Contenuto sponsorizzato

Trovato morto il 47enne scomparso dopo il lavoro: il corpo individuato nella gola del Maè, circa 150 metri a valle della passerella sospesa

Per agevolare le attività di ricerca dei soccorritori, Enel aveva parzializzato il deflusso della diga di Pontesei. Il corpo è stato ritrovato in queste ore, purtroppo il 47enne è morto

Pubblicato il - 18 May 2022 - 11:28

LONGARONE. Si sono concluse tragicamente le ricerche di un 47enne nel Bellunese. L'uomo è stato ritrovato senza vita nel gola del torrente.

 

Le attività di ricerca erano scattate nella sera di martedì 17 maggio, quando i familiari non l'avevano visto rientrare a casa dopo che è uscito dal lavoro (Qui articolo).

 

L'auto era stata individuata all'altezza del ponticello sospeso di Igne. Attività agevolate da Enel, che ha parzializzato il deflusso della diga di Pontesei, ieri era stato possibile per il gruppo forre del soccorso alpino Veneto calarsi nella gola e percorrerla a piedi.

 

Le perlustrazioni da parte del soccorso alpino si erano protratte fino a notte inoltrata ma con esito negativo. Le operazioni sono riprese all'alba di oggi: attivati anche Saf dei Vigili del fuoco e i soccorritori del Sagf di Auronzo e Cortina.

 

Il corpo è stato individuato nella gola del Maè, 150 metri circa a valle della passerella di Igne: il 47enne di Belluno è stato trovato ormai senza vita.

 

A intervenire una squadra forre del soccorso alpino e speleologico Veneto, la salma è stata imbarellata e spostata dall'elicottero del Suem di Pieve di Cadore con un verricello, per essere trasportata al campo sportivo di Igne e affidata al carro funebre.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 4 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
04 luglio - 19:47
Il presidente della Società meteorologica italiana a il Dolomiti: “Ci sarei potuto essere anche io lassù. Quel ghiacciaio, visto da fuori, non [...]
Cronaca
04 luglio - 20:40
Dal 2012 al 2020 è stato a capo del soccorso alpino di Recoaro - Valdagno, Paolo Dani era un'espertissima guida alpina. L'addio dei colleghi: [...]
Cronaca
04 luglio - 17:50
Era una delle persone che si temeva potesse essere sotto la valanga causata dal seracco che è crollato ieri sulla Marmolada ma è stato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato