Contenuto sponsorizzato

Farmacia di turno a Rovereto, il Gioco dell'Oca (poco divertente) che fa rimbalzare chi ha bisogno da un esercizio all'altro e l'Arrivo è fuori dal centro

Le farmacie del centro (in una domenica prenatalizia dove si vorrebbero attirare i turisti) sono tutte chiuse. La Comunale rimanda alla Pavani che però è chiusa, la Pavani alla Thaler, che però è a sua volta chiusa, e alla Santoni che è l'unica aperta anche se a Borgo Sacco

Di Luca Pianesi - 03 dicembre 2023 - 11:32

ROVERETO. Una sorta di Giro dell'Oca però senza la componente di gioia e divertimento che un gioco comporta. E' stata più un'Odissea quella che questa mattina hanno vissuto diversi cittadini di Rovereto. Tra l'altro persone che stanno affrontando una malattia o la malattia di un proprio caro. Trovare una farmacia aperta oggi, per troppi, è stata un'impresa nella Città della Quercia.

 

Un'impresa resa ancor più complicata dai messaggi dati agli utenti dalle stesse farmacie chiuse. L'una rimandava all'altra pur essendo tutte chiuse. Alla fine l'unica aperta, per davvero, era quella in Piazza Fabio Filzi a Borgo Sacco quindi lontana dal centro storico, che in queste domeniche prenatalizie da programmi si vorrebbe riempire di turisti, con buona pace di anziani e persone prive di mezzi e con difficoltà a spostarsi.

 

Ma andiamo con ordine. Corbelli è chiusa come anche la farmacia davanti all'Ospedale e la Comunale. Quest'ultima, in via Benacense, espone questo cartello che rimanda alla Farmacia di Viale Vittoria.

 

  

 

Fiduciosi, si arriva alla Pavani e anche qui si trova chiuso e si trova un altro cartello con due opzioni: 

 

 

Se si prova ad andare in Via Dante alla Farmacia Thaler, però, si trovano le serrande abbassate. Resta, come dicevamo all'inizio, la Santoni aperta e il gioco, molto poco divertente, pare concludersi in Piazza Filzi. Qui, però c'è da affrontare prima la sfida del parcheggio visto che ci sono decine di auto con doppie frecce di partecipanti al gioco inviperiti che sono riusciti ad arrivare finalmente alla farmacia aperta.

 

 

 

E poi c'è la coda all'interno con le persone che finalmente sono a un passo dal comprare le medicine del familiare o dell'amico malato (se non addirittura per loro stessi). 

 

 

Al gioco si poteva rinunciare affidandosi al caro e vecchio internet e verificando in rete quali sono le farmacie di turno aperte. Lì si andava a botta sicura e l'informazione data era corretta. Vuoi vedere che è meglio la rete della realtà? 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 febbraio - 19:02
Le parole del vice-presidente della Comunità del Garda, Filippo Gavazzoni, mentre il Benaco raggiunge il livello di altezza idrometrica nel Garda [...]
Cronaca
28 febbraio - 20:18
Complicatissimo l'intervento dei vigili del fuoco di Madonna di Campiglio, considerato che la vettura si trovava su terreno innevato e in bilico [...]
Cronaca
28 febbraio - 19:19
Una buca di circa 40 centimetri di diametro si è aperta improvvisamente quest'oggi: la piccola rottura nell'asfalto è dovuta [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato