Contenuto sponsorizzato

In Trentino quasi 26mila sacche di sangue intero raccolte, Giornata Mondiale del Donatore: "Fondamentale diffondere la cultura del dono"

In piazza d'Arogno, per il 14 giugno, è stata organizzata una giornata di sensibilizzazione con la partecipazione dei propri volontari dalle 10 alle 16 

Pubblicato il - 13 giugno 2024 - 16:48

TRENTO. Nel 2023, a livello provinciale sono state raccolte 25.917 sacche di sangue intero e 2.773 sacche di plasma, con un aumento della raccolta di plasma da aferesi del 71% rispetto all’anno precedente.

 

Mentre il Trentino risulta ampiamente autosufficiente per quanto riguarda il sangue intero (raccoglie 46,2 unità ogni 1000 abitanti), non lo è per quanto riguarda il plasma e i plasmaderivati per i quali raccoglie 14,9 chili ogni 1000 abitanti su un fabbisogno di 18 chili ogni 1000 abitanti.

 

I dati sono quelli che sono stati diffusi in occasione della Giornata Mondiale del Donatore di Sangue che si tiene il 14 giugno e che vede una serie di iniziare anche a Trento messe in campo dalle associazioni Avis Comunale Trento, Lega Pasi Battisti, Admo e Aido.

 

In piazza d'Arogno, per il 14 giugno, è stata organizzata una giornata si sensibilizzazione sul tema, con la partecipazione dei propri volontari dalle 10 alle 16 in Piazza D’Arogno a Trento.

 

Quest'anno ricorrono i 20 anni di celebrazione della donazione di sangue. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha istituito nel 2004 la da celebrarsi ogni 14 giugno, giorno della nascita di Karl Landsteiner (1869-1943), professore di origine austriaca naturalizzato statunitense, che, grazie alla sua scoperta nel 1900 dei gruppi sanguigni, fu insignito nel 1930 del premio Nobel per la Medicina e Fisiologia. Da allora la donazione di sangue ha accompagnato lo sviluppo tecnologico della medicina e chirurgia ed oggi è essenziale per il normale funzionamento degli ospedali di tutto il mondo e per la possibilità di effettuare innumerevoli cure, non solo in emergenza, quali gli interventi chirurgici con un minimo di complessità, i trapianti di organo, il trattamento efficace di tumori e di malattie neurodegenerative e così via.

 

Quella del 14 giugno è una giornata importante per diffondere la cultura del dono, sia esso sangue, plasma, midollo osseo o organi. È anche occasione per renderci consapevoli del valore del modello trasfusionale italiano quale esempio di eccellenza, ponendo al centro il ruolo del volontariato e dell’associazionismo senza scopo di lucro.

 

LE INIZIATIVE

Alle 11, alla presenza della presidente di Avisi Trentino Elisa Viliotti, dell’assessore provinciale per la Salute Mario Tonina, dell’assessore comunale al Welfare Alberto Pedrotti, si terrà un momento celebrativo nel corso della quale il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Trento, il colonnello Danilo Nastasi e il luogotenente Ettore Zendri, premieranno cinque finanzieri del Comando Regionale Trentino Alto Adige, che si sono particolarmente distinti nell’importante gesto di solidarietà del dono del sangue e del midollo osseo.

 

La partecipazione della Guardia di Finanza all’evento rientra nelle iniziative dedicate alla solidarietà nell’ambito delle celebrazioni in corso per il 250° anniversario di fondazione del Corpo.

Lo scopo è quello di mostrare la vicinanza e la collaborazione del Corpo, nella sensibilizzazione dei giovani militari alla donazione del sangue, del plasma, del midollo osseo (di cui il Corpo ha già molti potenziali donatori testimonial, specie nelle file del Gruppo Sportivo Fiamme Gialle) ed anche degli organi, nel caso di “fine vita” e, conseguentemente, l’educazione al mantenimento di uno stile di vita sano e lontano dagli eccessi, a tutte le età. Ad oggi, il 18% del personale in servizio nelle province di Trento e di Bolzano è donatore di sangue.

 

Anche il Comune di Trento, Capitale Europea del Volontariato, vuole ricordare l’importanza di tale generoso gesto illuminando venerdì 14 giugno 2024 la Fontana di Nettuno in piazza Duomo con il colore rosso, vitale simbolo della solidarietà di tanti nostri concittadini donatori di sangue.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 luglio - 17:52
L'uomo resta ricoverato in ospedale a Trento ma non è mai stato in pericolo di vita. L'aggressione è avvenuta in quota su un sentiero che da Dro [...]
Montagna
16 luglio - 15:50
Il ragazzo si trovava nelle vicinanze della croce di vetta, a monte del rifugio Don Zio Pisoni quando, probabilmente sporgendosi, ha perso [...]
Politica
16 luglio - 15:30
Ad intervenire anche i senatori del Gruppo per le Autonomie, Julia Unterberger, Luigi Spagnolli, Pietro Patton e Meinhard Durnwalder: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato