Contenuto sponsorizzato

Al giardino botanico delle Viote il primo percorso per non vedenti. Si potranno sentire, toccare e assaggiare le piante

Il nuovo progetto è aperto a tutti. Si faranno lavorare tutti i sensi ad esclusione della vista. L'apertura è dall'1 giugno e tra le novità anche la "Camera d'aria" per le api

Pubblicato il - 30 aprile 2017 - 13:16

TRENTO. Un percorso per non vedenti e una camera d'aria per conoscere da vicino le api. Sono queste alcune delle nuove attività che si potranno trovare tra circa un mese al giardino botanico delle Viote sul Monte Bondone.

 

Non tutti lo sanno ma stiamo parlando di uno dei più antichi e grandi giardini delle Alpi che nel 2018 compirà 80 anni. Con i suoi 10 ettari, ha una collezione che comprende circa 2000 specie di piante di alta quota, molte delle quali a rischio d’estinzione, in rappresentanza delle montagne di tutto il mondo.

 

Il giardino è una sede territoriale del Muse, l'apertura avverrà il primo giugno e quest'anno, come già detto,  ad attendere i visitatori ci sarà anche un nuovo percorso realizzato per i non vedenti.

 

“Da diverso tempo – ci spiega Lisa Angelini, responsabile delle attività per il pubblico del giardino – stiamo cercando di affiancare alla parte scientifica che portiamo avanti anche una serie di iniziative per il pubblico. Quest'anno avremo la novità di un percorso sensoriale adatto per non vedenti ma non solo”.

 

Sarà il primo percorso, realizzato nel giardino, senza barriere e quindi percorribile con carrozzine e passeggini. L'iniziativa è stata realizzata grazie al contributo della Fondazione Caritro e Irifor.

Partner del progetto sarà anche la scuola materna Pedrotti frequentata da alcune bambine non vedenti che avranno l'occasione per prime di fare, assieme ai compagni, questa nuova esperienza .

“Il percorso – ci spiega Lisa Angelini – è costituito da tre aiuole che abbiamo dedicato ai sensi ad esclusione della vista. Ci sarà quindi l'olfatto con i profumi di diversi piante, le sensazioni tattili e anche la possibilità di assaggiare alcuni vegetali per sentirne il gusto dal dolce all'amaro”.

 

Ovviamente il percorso sarà in libera fruizione e saranno posizionati dei pannelli con linguaggio braille per i non vedenti. Si cercherà di far esplorare la naturale e l'ambiente e di far conoscere quello che di solito è difficile trasmettere con la vista.

 

Un'altra attività sarà rappresentata poi dalla nuova “Camera di volo”. Da diverso tempo nel giardino vengono portate avanti attività che hanno per oggetti le api. Quest'anno, però, si è deciso di creare una sorta di gazebo vetrato al cui interno sarà posizionata un'arnia e la possibilità di conoscere questo importante e laborioso mondo.  

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 gennaio - 05:01

Andrea Mazzarese, segretario regionale Sinappe, lancia l'allarme: "Gli agenti di polizia penitenziaria costretti a lavorare con l'illuminazione di un faretto che ci è stato lasciato provvisoriamente dai vigili del fuoco e in cinque sezioni manca anche la videosorveglianza"

21 gennaio - 12:57

Katia Rossato negli scorsi giorni ha fatto un post contro il Comune che ha detto no all'introduzione della pistola elettrica a Trento. Il Taser però diventa Teaser (una pubblicità, un trailer) per la consigliera che non legge e il marito (l'attivista Demattè) compie lo stesso errore mentre ieri attaccava il Dolomiti per una presunta fake news collezionando l'ennesima figuraccia

21 gennaio - 10:37

Il 43enne perito elettrotecnico, si occupava della gestione di centrali e di una diga. Appassionato di sport, suonava il trombone. Il ricordo dei compagni: ''Sconvolti, rimarrai nella nostra musica''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato