Contenuto sponsorizzato

Amatrice, il sindaco firma una nuova ordinanza e lunedì le scuole "trentine" riapriranno le porte

Pirozzi: "I lavori per ripristinare le condizioni di sicurezza della viabilità proseguono a ritmo serrato"

Pubblicato il - 12 novembre 2016 - 14:08

Le scuole di ogni ordine e grado di Amatrice torneranno ad essere aperte da lunedì. La decisione è arrivata in queste ore dopo che il sindaco, una settimana fa, firmando una ordinanza, aveva deciso di chiudere a tempo indeterminato le strutture scolastiche realizzate, subito dopo il terremoto, dalla Protezione civile del Trentino.

 

La motivazione di tale decisione riguardava le difficoltà derivanti dalla condizione delle strade e la pericolosità per i ragazzi nel raggiungere scuola. Una situazione che sembra essere ora migliorata.  Ecco allora che dopo una settimana esatta dalla 'serrata' di domenica scorsa, le scuole “trentine” torneranno a riaprire le porte. Gli studenti del liceo scientifico, lunedì potranno seguire la loro prima lezione nelle nuove aule realizzate dal Trentino.

 

La riapertura delle scuole scongiura definitivamente l'ipotesi di trasferimento nelle Marche di circa 300 persone, ipotesi che era già stata bocciata dai genitori degli studenti di Amatrice al momento della chiusura del plesso scolastico.

 

A darne l'annuncio è lo stesso sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, che in una nota riportata dall'Ansa ha dichiarato: “I lavori per ripristinare le condizioni di sicurezza della viabilità proseguono a ritmo serrato ed entro domenica sarà ultimato il manto stradale con asfaltatura della strada comunale Romanella, oltre che il consolidamento del 'Ponte a cinque occhi'. Questo ci permette di riaprire le scuole anche in anticipo rispetto alle previsioni. Ho appena firmato l'ordinanza - conclude Pirozzi - e ringrazio la Protezione civile e la Regione Lazio, il Commissario (alla ricorstruzione) Errani, e la società Astral (Azienda strade Lazio, ndr) il cui intervento ha permesso di raggiungere il risultato che ci eravamo prefissati". 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 19:39

Ci sono 5.412 casi e 465 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 703 (tutti letti da Apss) per un rapporto contagi/tampone a 1,70%. Ci sono 4 nuovi positivi a Trento, 1 a Novella

26 maggio - 19:37

Per il Tirolo il problema per la riapertura dei confini è la Lombardia? La replica di Fugatti: “Non capiamo perché i tedeschi possano arrivare attraverso il corridoio austriaco ma non possano arrivare gli austriaci, questo è difficile da spiegare al mondo economico trentino”

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato