Contenuto sponsorizzato

Aveva oltre un chilo di cocaina nella pancia, fermata all'uscita dell'A22

La donna è stata condotta al carcere di Spini, aveva 88 ovuli in pancia. La nigeriana è residente in Emila-Romagna e regolare sul territorio italiano

Pubblicato il - 13 luglio 2017 - 18:46

BRESSANONE. Una cittadina nigeriana è stata arrestata e condotta nel carcere di Spini di Gardolo, che aveva nella pancia 88 ovuli di cocaina, pari a 1,172 chili di sostanza stupefacente.

 

La 24enne nigeriana, residente in Emilia Romagna e regolare sul territorio italiano, è stata fermata al parcheggio nell'area del casello dell'A22, all'uscita di Bressanone

 

La donna ha mostrato fin da subito segni di nervosismo, questo stato d'animo si è accentuato quando è arrivato a prenderla, in auto, un suo connazionale.

 

Sulle prime la donna ha cercato di spiegare alle forze dell'ordine essere arrivata da Monaco di Baviera utilizzando 'Flixbus', ma il racconto non era convincente. Le persone sono state così accompagnate in questura per gli approfondimenti del caso.

 

La perquisizione del mezzo e quella personale non portavo a nessun ritrovamento, ma la polizia notava comportamenti contrapposti. Se da un lato l'uomo appariva tranquillo, dall'altro la donna era sempre più agitata: per questo i nigeriani sono stati sottoposti agli esami radiologici che evidenziavano la presenza nell'addome della donna di 88 ovuli di cocaina.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 marzo - 20:08

Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicato 1 decesso. Sono 61 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

02 marzo - 19:51

In Italia il 54% dei contagi è legato alla variante inglese, il 4,3% a quella brasiliana e lo 0,4% a quella sudafricana. A Brescia, per la prima volta, isolata quella nigeriana. L’Iss: “In un contesto in cui la vaccinazione non ha ancora raggiunto coperture sufficienti, la diffusione di mutazioni a maggiore trasmissibilità può avere un impatto rilevante se non vengono adottate misure di mitigazione adeguate”

02 marzo - 19:40

C'è la firma sul nuovo Dpcm, il primo del premier Draghi, che entra in vigore dal 7 marzo al 6 aprile, Pasqua inclusa. Un'altra novità riguarda cinema e teatri. "Dal 27 marzo sarà possibile con una prenotazione online, tornare a frequentare i luoghi della cultura"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato