Contenuto sponsorizzato

Boom di presenze per la stagione estiva a Trento, Monte Bondone e Valle dei Laghi

Aumenti a due cifre di presenze e arrivi, Verones "Importante per l'intero indotto che genera il comparto turistico"

Foto: Tiziana Dalla Fontana
Di G.Fin - 03 novembre 2016 - 16:35

Incrementi a due cifre per la stagione turistica estiva 2016 a Trento sul Monte Bondone e nella Valle dei Laghi. Ancora una volta, il settore del turismo ha rappresentato un elemento fondamentale per l'economia territoriale.

 

Secondo i dati dell'Azienda di promozione turistica di Trento, Monte Bondone e Valle dei Laghi, l'ultima stagione estiva, grazie alla qualità delle offerte messe in campo, ha registrato un miglioramento dei trend delle strutture ricettive.

 

Rispetto alla stagione estiva 2015, a Trento, sul Monte Bondone e in Valle dei Laghi si è registrato un considerevole aumento sia di arrivi che di presenze: la crescita degli arrivi e delle presenze dall’Italia per le strutture alberghiere dell’ambito vede rispettivamente 41.928 arrivi (+11,51%) e 95.671 di presenze (+10,78%).

 

Non da meno i dati riferiti alle presenze dei turisti straniere. Gli arrivi e le presenze negli hotel dall’estero, che superano i dati registrati per i connazionali per il periodo luglio-settembre 2016, risultano in crescita del +10,81% (48.945 arrivi) e del +10,04% (97.298 pernottamenti).

 

Complessivamente si contano 90.873 arrivi (+11,13%) e 192.969 presenze (+10,40%).

 

Ad essere andata bene è anche la città di Trento che nei mesi estivi ha visto una crescita non di poco conto. Il settore alberghiero ha registrato un incremento del 10,56% con 70.008 arrivi e 122.454 presenze (+11,55%).

 

Per quanto riguarda gli stranieri, Trento migliora la propria performance con un incremento del 10,15% negli arrivi e del 9.56% nelle presenze.

 

La differenza è costituita dagli arrivi e dalle presenze italiane che costituiscono 30.766 arrivi (+11,09%) e 58.862 presenze (+13,77%).

 

Lombardia, Lazio, Veneto ed Emilia Romagna rappresentano le regioni dalle quali sono arrivati il maggior numero di turisti nei mesi di luglio, agosto e settembre. Per quanto riguarda l’estero, invece, la Germania con 21.539 presenze si conferma regina dei mercati esteri, seguita da Paesi Bassi, Gran Bretagna, Spagna e Stati Uniti D’America.

 

“Avere incrementi a due cifre – ha spiegato la direttrice dell'Apt Elda Verones – è importante per l'intero indotto che si va a generare in tutto il comparto turistico, non solo gli alberghi ma anche la ristorazione e l'offerta commerciale”.

 

A far riflettere è anche l'aumento di presenze che si continua ad avere negli ultimi anni.

“E' un costante aumento – ha confermato la direttrice - e questo aumento fa capire che abbiamo una offerta attrattiva come città di Trento ma anche come comparto Monte Bondone e Valle dei Laghi. Molto importante è anche un altro incremento continuo, quello degli stranieri. Questo è estremamente positivo perché ci permette di lavorare su più mercati come facciamo per l'inverno”.  

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 24 settembre 2022
Telegiornale
24 set 2022 - ore 21:22
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
26 settembre - 08:21
E' stata una vittoria al fotofinish quella di Michaela Biancofiore, la candidata di Noi moderati a Rovereto, dopo un lungo testa a testa con la [...]
Politica
26 settembre - 08:33
Da segnalare l’exploit dei partiti No-vax in Trentino-Alto Adige: Vita raggiunge addirittura il 4,46% mentre Italexit ottiene l’1,72%. Fratelli [...]
Politica
26 settembre - 07:59
Il parlamentare uscente supera il 40% delle preferenze e sconfigge Sara Ferrari nel collegio di Trento per la Camera
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato