Contenuto sponsorizzato

Cade dalle scale a chiocciola del Rifugio Vallaccia, trauma cranico per il gestore

L'uomo, di 61 anni, è stato soccorso dall'elicottero sanitario che lo ha trasportato in codice rosso all'ospedale Santa Chiara. Ad allertare i soccorsi il figlio

Pubblicato il - 21 settembre 2017 - 18:46

MOENA. E' stato ricoverato con un trauma cranico dopo la caduta accidentale dalle scale a chiocciola del Rifugio Vallaccia. A rimanere ferito lo stesso gestore, l'allarme al 118 lanciato dal figlio.

 

L'uomo, di 61 anni, è stato soccorso dall'elicottero sanitario che lo ha trasportato in codice rosso all'ospedale Santa Chiara.

 

Il Rifugio è situato sotto la cima della Vallaccia e del Sasso Undici in una posizione panoramica sull’intero Gruppo della Marmolada, il rifugio dispone di 16 posti letto a quota 2.275 metri. "Quelle scale sono sempre state lì - spiega il figlio con amara ironia - il problema è che le facciamo troppo spesso e troppo in fretta".

 

"E' sempre stato cosciente - assicura il figlio del titolare - ma si tratta comunque di un trauma cranico".  L'intervento dell'elicottero, oltre che per la potenziale gravità della contusione, è stato necessario per la zona impervia e impossibile da raggiungere con altri mezzi.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 febbraio - 20:21

Sono 204 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 36 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 85 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

25 febbraio - 20:46

L'allerta è stata lanciata intorno alle 19 sotto il rifugio Marchetti. La macchina dei soccorsi è entrata subito in azione per il timore che potessero esserci persone travolte e sommerse dalla neve

25 febbraio - 19:34

L'allerta è scattata intorno alle 18.30 di oggi nella zona del lago Pudro a Madrano. Un'area di circa 13 ettari, occupata per la maggior parte da una torbiera e situata a circa 1 chilometro da Pergine. In azione la macchina dei soccorsi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato