Contenuto sponsorizzato

Chiude Mosna Arredi e al suo posto arriva il discount cinese Market Rispa. Aprirà a fine mese

Il mobilificio di corso 3 Novembre ha chiuso i battenti

Pubblicato il - 08 June 2017 - 17:02

TRENTO. Il negozio di arredamenti Mosna di corso 3 Novembre ha chiuso i battenti e al suo posto arriva il negozio “Market Rispa”. Una catena di discount gestita da cinesi dove al suo interno si possono trovare diversi tipi di prodotti a partire dai casalinghi ad esclusione dell'alimentare. Fino ad oggi sono 7 i punti vendita aperti con questo marchio e per quando riguarda il Trentino, è il primo.

 

Mosna, uno dei punti riferimento per l'arredamento in città, ha quindi deciso di lasciare il passo ad altri e come spesso succede negli ultimi anni, a cogliere l'occasione, sono stati gli imprenditori orientali. La metratura richiesta per l'apertura di “Market Rispa” era di almeno 1000 metri quadri ed in buona posizione. Richieste, queste, entrambe soddisfatte dal punto vendita Mosna.

 

Prevediamo l'apertura a fine mese” ci spiegano dagli uffici di Verona dove ha sede l'azienda cinese. Il negozio, intanto, è già stato trasformato. All'esterno è apparsa l'insegna “Market Rispa”

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 March - 05:01

La vicenda risale all'agosto del 2018 a Sirmione. Nel corso della manovra una turista tedesca era stata schiacciata dal pullman, poi era deceduta in ospedale. Per i giudici non c'è stata negligenza o imperizia da parte del conducente

01 March - 20:17

Sono 232 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 25 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

01 March - 18:18

E' stato rinviato a settembre 2021 il graduale svuotamento della Residenza Fersina. Una nuova decisione, viene sottolineato dai  consiglieri provinciali che hanno presentato due interrogazioni, presa senza confronto con gli enti dell’accoglienza

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato