Contenuto sponsorizzato

Disturbi, schiamazzi, atti vandalici e gravi episodi di violenza, chiude il Dolcevita

La questura di Bolzano ha disposto la chiusura per 15 giorni del locale in centro a Merano, costa caro l'ultimo atto violento, quando un ragazzo era rimasto ferito da un'arma da taglio

Pubblicato il - 13 luglio 2017 - 12:05

MERANO. La sala da ballo 'Dolcevita' resterà chiusa per i prossimi 15 giorni. Non è la prima volta che il locale di Merano è costretto a chiudere i battenti, già l'anno scorso, con la gestione precedente, era stato infatti colpito da un provvedimento analogo.

 

Dopo i numerosi interventi delle forze dell'ordine, allertate per disturbi, schiamazzi, atti vandalici di varia natura e gravi episodi di violenza, la Questura di Bolzano ha disposto lo stop provvisorio dell'attività.

 

A nulla è valso il provvedimento di diffida del Questore dell’11 gennaio scorso: i gestori del locale non hanno infatti adottato misure idonee per concretamente impedire disturbi e pericoli cagionati dal locale, come risulta inoltre dai successivi e numerosi interventi e controlli da parte delle forze dell'ordine, che attestano come gli avventori del locale reiterano comportamenti violenti e antisociali, inasprendo così la situazione di pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica.

 

Gli ultimi e più gravi episodi sono avvenuti le notti di sabato e domenica a metà giugno, quando le pattuglie di polizia e carabinieri sono dovute intervenire per sedare due risse, nell’ultima delle quali un ragazzo è stato ferito con un arma da taglio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 febbraio - 17:44

Dei nuovi positivi, 6 hanno tra 0-2 anni, 11 tra 3-5 anni, 24 tra 6-10 anni, 8 tra 11-13 anni, 19 tra 14-19 anni e 49 di 70 e più anni

27 febbraio - 18:07

Anche i Comuni di Parcines, Silandro e Tirolo verranno interessati da lunedì 1 marzo dalle misure restrittive decise ad hoc per i territori colpiti dalla variante sudafricana. Il presidente Arno Kompatscher ha firmato un'ordinanza apposita

27 febbraio - 16:07

Si sono concluse con il ritrovamento di una serie di oggetti, inviati ai Ris di Parma, le ricerche dei sommozzatori del Nucleo speciale dei carabinieri. Nel fiume Adige, però, nessuna traccia di Peter Neumair. Novità importanti emergono intanto dalle indagini

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato