Contenuto sponsorizzato

Elicottero del 118 precipita sul Nambino, sono salvi i membri dell'equipaggio

L'elicottero è caduto intorno alle 13. Da accertare le cause. Alcuni dei passeggeri hanno riportato delle fratture altri politraumi ma non ci sono vittime. Il VIDEO dell'elicottero al momento della partenza. Primi attestati di solidarietà

Pubblicato il - 05 marzo 2017 - 15:13

PINZOLO. Sono tutti salvi. Fortunatamente l'equipaggio dell'elicottero del 118 precipitato intorno alle 13 in prossimità del Monte Nambino ce l'ha fatta. Nessun morto, fratture per il medico e politraumi per il tecnico elicotterista, ma non ci sono ulteriori complicazioni. L'elicottero s'è poggiato sul fianco destro perdendo le eliche. Da chiarire ancora la dinamica dell'incidente.

 

In quota (2650 metri) la visibilità era scarsa e c'era forte vento, ma potrebbe essersi trattato anche di un'avaria. Il mezzo si trovava sul posto per portare soccorso a una escursionista rimasta sotto una valanga. Le persone che hanno riportato le ferite più serie sono Andrea Guerresi, tecnico di volo, che ha riportato una serie di traumi ma sta bene e il medico a bordo del velivolo, Andrea Zucco, che è rimasto ferito ad entrambe le braccia riportando dei traumi molto dolorosi. Lievi ferite per l'infermiera e per la donna, del '60, che era rimasta sotto la valanga. Anche lei resterà in osservazione visto che era andata in ipotermia

 

 

Sul posto si sono portati altri elicotteri e l'auto medica con a bordo il rianimatore. Il velivolo era partito poco prima delle 13 da Trento per raggiungere la zona dell'Adamello dove uno sciatore sembra sia stato investito da una valanga. Sembra che il velivolo avesse comunicato alla centrale un'avaria. 

 

Sia il soccorso all'elicottero precipitato che il soccorso allo sciatore rimasto sommerso dalla slavina hanno impegnato tre elicotteri. Per questo i Vigili del Fuoco di Malè hanno predispostoo una piazzola per i rifornimenti di carburante.

 

Questo il comunicato stampa della Provincia: "Un elicottero del nucleo di Trento è precipitato pochi minuti fa nei pressi di Madonna di Campiglio. Il velivolo era impegnato in una missione di soccorso in montagna. Dalle prime informazioni non risultano vittime. Sono in corso le operazioni di recupero delle vittime". 

 

"Siamo vicino ai colleghi del nucleo elicotteri - il commento a caldo su Facebook dell'ispettore del distretto dei vigili del fuoco volontari di Mezzolombardo Matteo Cattanei -. Fortunatamente le notizie che giungono sembrano essere abbastanza positive sulle condizioni degli occupanti. Questo è quello che conta. Tutto il resto è nulla, migliaia di missioni svolte ,migliaia di soccorsi, grazie di cuore Per quello che fate. In bocca al lupo.!! Il nostro cuore è con voi!!"

 

L'elicottero al momento della partenza

 

 

Anche la Cisl Funizone Pubblica ha espresso la sua solidarietà: "Esprimiamo forte preoccupazione per le condizioni di salute di tutti gli operatori del soccorso e dei vigili del fuoco, a cui va il nostro principale pensiero e a cui auguriamo una pronta guarigione. Operatori impegnati quotidianamente in un servizio così importante per la nostra comunità che in questi anni peraltro si è intensificato con interventi sempre più frequenti e rischiosi Un pieno ringraziamento per i loro interventi quotidiani, un impegno e un sacrificio continuo che va riconosciuto e sul quale va fatta una profonda riflessione in merito ai rischi".

 

 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 novembre 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 12:39

Il commissario Bertuol ha convocato l'assemblea dei soci con all'ordine del giorno l'elezione delle cariche sociali. Federcoop e assessorato valutano di allungare i tempi del commissariamento in attesa che la magistratura arrivi alla conclusione delle indagini preliminari

16 novembre - 23:12

A dare l'allarme la donna. Per alcune ore si è pensato che l'uomo potesse essere asserragliato all'interno della sua abitazione e quindi la frazione di Costa è stata completamente isolata e sul posto è stato mandato anche il negoziatore

17 novembre - 12:35

E' successo due giorni fa sulla linea 6. L'uomo ha finto di obliterare un ticket già utilizzato più volte. L'autista se n'è accorto e ne è nata una lite

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato