Contenuto sponsorizzato

Fumo nero e odore acre in stazione, arrivano i pompieri, ma è 'colpa' di un treno del 1912

E'successo nel primo pomeriggio di oggi, il treno era fermo da un po' e richiede diverso tempo prima che il motore si riscaldi. Sul posto vigili del fuoco e Polfer

Pubblicato il - 01 October 2017 - 15:35

TRENTO. Una densa nuvola di fumo nero e un odore acre alla stazione dei treni di Trento nel primo pomeriggio di oggi. L'apprensione di tante persone ha portato numerosi cittadini a telefonare ai vigili del fuoco permanenti della città.


Nel frattempo anche nella caserma dei pompieri lì vicino hanno notato la colonna di fumo e hanno subito interessato la Polfer. Alla fine si è trattato dell'accensione di un vecchio treno del 1912, risalente ancora ai tempi di 'Cecco Beppe', fermo da un po' e che quindi normalmente necessita di cinque minuti di 'riscaldamento'.


La procedura è però durata circa quindici minuti e quindi i vigili del fuoco si sono portati in stazione per presidiare la zona e tenere in sicurezza l'area fino a quando il fumo non è calato.  


 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 March - 19:49

Parlano i legali del giovane che spiegano come dal ritrovamento del corpo della madre abbia cominciato a collaborare e ora ''l'indagato si aggrappa a un sentimento di pentimento disperato, che non chiede né ha aspettative di ricevere pietà dalle vittime''. La procura della Repubblica conferma che proseguono le ricerche del corpo del padre Peter e che si procederà ''all'incidente probatorio, finalizzata all'accertamento della capacità di intendere e di volere dell'indagato al momento del fatto''

08 March - 17:49

La Protezione civile, con il supporto di volontari della Croce rossa, provvederà alla distribuzione dei pasti e a fornire beni di prima necessità e non solo. E' stato chiesto agli studenti di mantenere l’isolamento, "dal momento che il periodo di incubazione della malattia varia tra 2 e 11 giorni e non possibile escludere che i sintomi si manifestino in una fase successiva al tampone" spiega la Direttrice dell’Unità operativa igiene e sanità pubblica dell’Azienda sanitaria

08 March - 17:30

Sono stati analizzati 896 tamponi tra molecolari e antigenici. Oggi 18 nuovi ricoveri e 4 dimissioni, 106 le guarigioni da Covid. Ci sono 75 classi in isolamento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato