Contenuto sponsorizzato

Gli alpini trentini sono campioni italiani di tiro a segno

Negli scorsi giorni la delegazione trentina ha vinto la gara a squadre con la carabina libera a terra in occasione del 48° Campionato che si è svolto a Verona

Pubblicato il - 07 ottobre 2017 - 13:01

TRENTO. Appartengono alla Sezione delle penne nere di Trento i campioni italiani di tiro a segno, vincitori del Campionato nazionale organizzato dall'Associazione nazionale alpini.

Negli scorsi giorni la delegazione trentina ha vinto la gara a squadre con la carabina libera a terra in occasione del 48° Campionato che si è svolto a Verona, grazie agli ottimi risultati ottenuti da Paolo Isola (campione italiano assoluto), Sergio Stenico (terzo) e Giorgio Tomasi.

 

Si tratta dell'undicesima vittoria tricolore di Isola. Ottima è stata anche la performance del roveretano Vigilio Fait, ex olimpionico e primo classificato del 33° campionato nazionale pistola standard. Per Fait questo è il quarto titolo nazionale. Il team trentino ha quindi ottenuto la medaglia d'argento nella pistola, superato solo dalla squadra di Vicenza.

 

Ad esprimere soddisfazione sono stati anche il presidente degli alpini trentini Maurizio Pinamonti, il responsabile sportivo Corrado Zanon e il suo predecessore Marino Zorzi che la scorsa primavera ha passato il testimone. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 marzo - 20:08

Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicato 1 decesso. Sono 61 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

02 marzo - 19:51

In Italia il 54% dei contagi è legato alla variante inglese, il 4,3% a quella brasiliana e lo 0,4% a quella sudafricana. A Brescia, per la prima volta, isolata quella nigeriana. L’Iss: “In un contesto in cui la vaccinazione non ha ancora raggiunto coperture sufficienti, la diffusione di mutazioni a maggiore trasmissibilità può avere un impatto rilevante se non vengono adottate misure di mitigazione adeguate”

02 marzo - 19:40

C'è la firma sul nuovo Dpcm, il primo del premier Draghi, che entra in vigore dal 7 marzo al 6 aprile, Pasqua inclusa. Un'altra novità riguarda cinema e teatri. "Dal 27 marzo sarà possibile con una prenotazione online, tornare a frequentare i luoghi della cultura"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato