Contenuto sponsorizzato

Il passaggio a livello della Valsugana è chiuso e allora s'infila in ciclabile e la percorre per alcune decine di metri

E' successo a San Cristoforo a un'auto che, probabilmente ignara del blocco generale dei passaggi a livello per i lavori di elettrificazione della ferrovia, percorrendo via Nazioni Unite, vistasi sbarrata la strada si è infilata nella prima stradina trovata

L'auto bloccata in ciclabile (Foto Sei di Pergine Se)
Pubblicato il - 16 June 2017 - 10:56

SAN CRISTOFORO. I disagi ci sono, inutile negarlo. Le decine di passaggi a livello chiusi per i lavori sulla ferrovia della Valsugana per elettrificarla stanno modificando la viabilità e creando molta confusione da Pergine a Caldonazzo, passando per tutti i paesi che sono attraversati dalla ferrovia. E l'altro giorno è successo anche questo.

 

Un'auto che proveniva da Canale, infatti, dopo aver attraversato via Nazioni Unite diretta verso San Cristoforo, sul Lago, si è trovata sbarrata l'accesso dai blocchi di cemento e dalle reti rosse, con tanto di cartelli, che chiudono l'accesso a tutti i passaggi a livello. Probabilmente in difficoltà ha quindi imboccato la prima strada (che a tutti gli effetti a prima vista può sembrare una normale stradina di campagna, tanto è pulita e ben tenuta) che si è trovata alla sua destra. Nel tentativo di aggirare l'ostacolo si è quindi fatta alcune decine di metri in ciclabile salvo accorgersi dell'errore e tra mille manovre, tornare indietro.

 

Fortunatamente nessuna bici le s'è fatta incontro e nessun incidente s'è verificato. Certo è che in questo periodo l'attenzione (e la pazienza) di chi si trova a frequentare la Valsugana deve essere necessariamente massima tra lavori e cantieri.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 February - 20:08

Sono 211 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 38 pazienti sono in terapia intensiva. Oggi 1 decesso. Sono 87 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

26 February - 18:14

Il dirigente dell'Azienda Sanitaria Pier Paolo Benetollo ha spiegato che ad oggi "Il numero di varianti che stiamo trovando è limitato''. Sono in totale quattro le mutazioni inglesi registrate fino ad oggi in Trentino 

26 February - 18:02

Adesso si parte con la fase successiva. Il virologo del Cibio, Massimo Pizzato: "La prossima settimana prevediamo di proseguire con lo studio. Un migliaio di analisi in parallelo ai tamponi molecolari per verificare la sensibilità dei test salivari. Poi si parte a regime, questo step dovrebbe iniziare a metà marzo"

 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato