Contenuto sponsorizzato

Incidente alle Cartiere di Arco, in gravi condizioni un lavoratore. Cgil: "Serve maggior prevenzione e cultura della sicurezza"

L'infortunio è accaduto intorno alle 11.30, l'uomo è caduto da circa 4 metri di altezza. Immediato l'intervento dell'elisoccorso. Ianeselli: "Vicini all'operaio e alla famiglia. Gli organi preposti verificheranno la dinamica"

Pubblicato il - 26 January 2017 - 13:07

ARCO. Incidente alle Cartiere Fedrigoni di Arco intorno alle 11.30. La dinamica è ancora in fase di accertamento, ma secondo le prime ricostruzioni un uomo, dipendente di una ditta di impianti elettrici di Dro, sarebbe in condizioni molto gravi dopo essere caduto da circa 4 metri di altezza nel reparto della Cartiera, mentre stava eseguendo dei lavori di manutenzione.

 

Immediato l'intervento dei soccorsi dei Vigili del fuoco volontari di Arco e dei carabinieri. Il 53enne è stato trasportato con l'elisoccorso all'Ospedale Santa Chiara.

 

L'ultimo incidente importante registrato alle Cartiere Fedrigoni di Arco è datato 13 settembre 2014, quando un operaio rimase schiacciato nel macchinario riportando numerosi traumi al bacino e agli arti.

 

"Siamo vicini al lavoratore e alla sua famiglia e auspichiamo che si accertino quanto prima le cause che hanno portato alla caduta dell’operaio”, il segretario generale della Cgil del Trentino, Franco Ianeselli, esprime così tutta la vicinanza del sindacato all’elettricista caduto mentre era impegnato in alcune operazioni di manutenzione alle Cartiere Fedrigoni e ai suoi cari. “Ogni incidente sul lavoro - prosegue - lascia profonda tristezza e suscita comunque preoccupazione e interrogativi sulle ragioni".

 

"In questo momento non è noto cosa abbia potuto causare la caduta dell’operaio - dice il segretario -  siamo sicuri che gli organi competenti accerteranno ogni eventuale responsabilità. Dal canto nostro, pur assolutamente consapevoli che non è solo in queste tristi circostanze che si può invocare il rispetto delle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, ribadiamo ancora una volta la necessità di investire tutti nella prevenzione e nella cultura della sicurezza, tra i lavoratori, tra i datori di lavoro e tra gli stessi sindacalisti".

 

"Sperando che le condizioni dell’operaio possano migliorare in tempi rapidi - conclude Ianeselli - rinnoviamo la totale disponibilità di tutti i servizi del sindacato in supporto suo e della sua famiglia".

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 aprile - 09:45
Sono 1.367 le persone attualmente contagiate in Trentino. Sono 21 i territori con 1 persona attualmente positiva. Registrate 130 guarigioni dal [...]
Cronaca
19 aprile - 06:01
Il meteo per questa settimana dovrebbe tenere, Peterlana: "Il bel tempo è fondamentale". Resta consentita la possibilità di accogliere i [...]
Cronaca
19 aprile - 08:30
Mieli Thun: “Siamo tutti certi che Andrea è e sarà in ogni ape che ci circonda, in ogni elemento della natura e in ogni respiro vitale che [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato