Contenuto sponsorizzato

Precipita con il parapendio, appeso a uno spuntone di roccia. E' salvo

In Val di Fassa in azione l'elicottero dell'Aiut alpin dolomites. Salvataggio spettacolare di un 19enne

Pubblicato il - 25 settembre 2016 - 20:07

VAL DI FASSA. Appeso a uno sperone di roccia, sotto di lui 400 metri di vuoto. A tenerlo aggrappato alla parete del versante trentino del Gruppo del Sassolungo soltanto cinque cordicelle, quelle della vela del suo parapendio.

 

Il giovane diciannovenne  sloveno avrebbe voluto volteggiare nel cielo azzurro delle nostre valli ma qualcosa è andato storto. Dopo essersi lanciato da Cima Grohmann il parapendio, per cause ancora da chiarire, è precipitato. Aperto immediatamente il paracadute d'emergenza, è comunque impattato sulla parete di roccia.

 

Notato da alcuni ospiti del rifugio a valle, è stato lanciato l'allarme che il Soccorso alpino ha subito raccolto. Sul posto è stato inviato l'elicottero dell'Aiut alpin dolomites della Val di Fassa che con un intervento spettacolare lo ha tratto in salvo. Con difficoltà però: l'elicottero infatti non si è potuto avvicinare per il rischio di gonfiare la vela del parapendio e quindi di far precipitare il giovane. I soccorritori hanno quindi raggiunto la vittima scalando, compiendo un delicato traverso

 

Arrivati a metterlo in sicurezza, gli uomini del Soccorso alpino hanno constatato che il giovane non presentava particolari ferite. Lo hanno attaccato ad una lunga fune direttamente alla pancia dell'elicottero, era impossibile l'utilizzo del verricello sempre per il pericolo di gonfiare la vela e mettere in pericolo il ragazzo. E' stato così portato a valle dai genitori che hanno seguito in diretta le operazioni di soccorso. 

 

Il giovane deve ringraziare i sui nervi saldi che gli hanno impedito di agitarsi facendolo rimanere immobile per non perdere l'appiglio, e deve ringraziare anche la fortuna che in questo caso è stata decisamente importante per come si è conclusa la vicenda, che per l'altezza dello strapiombo poteva essere tutt'altro che a lieto fine.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 19:56

Sono stati, purtroppo, comunicati 3 decessi tra Trento, Baselga di Pinè e Ville d'Anaunia: 17 morti in 13 giorni e 18 vittime in questa seconda ondata di Covid-19. Il bilancio complessivo è di 7.649 casi e 488 decessi in Trentino da inizio emergenza

22 ottobre - 18:32

Il presidente della Provincia di Trento è parso ancora ottimista anche se rispetto a qualche giorno fa ha ammesso che qualche preoccupazione c'è. Ma sui ''pochi'' contagi nelle scuole (che pure in pochi giorni hanno raddoppiato le classi in quarantena) la responsabilità ha spiegato che è delle attività extrascolastiche: ''Questo è un tema. Stiamo riflettendo con l'Apss''

22 ottobre - 18:07
Sono stati analizzati 1.231 tamponi, tutti letti dal laboratorio di microbiologia dell'ospedale Santa Chiara di Trento, 153 i test positivi. Il rapporto contagi/tamponi si alza a 12,4%. E' stata sospesa l'attività di verifica tamponi ai laboratori della Fondazione Mach a causa dell'infezione che è arrivata nella struttura di San Michele
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato