Contenuto sponsorizzato

Prima urla, pugni su porte e finestre e poi tenta di aggredire i carabinieri. Denunciato un 23enne

E' successo a Borgo Valsugana. Il giovane, visibilmente ubriaco, è stato portato in ospedale e poi denunciato 

Pubblicato il - 17 agosto 2017 - 09:27

BORGO VALSUGANA. E' stato denunciato all'Autorità giudiziaria il giovane di 23 anni che nei giorni di ponte di Ferragosto ha creato non pochi problemi a Borgo Valsugana.

 

Il giovane, infatti, di notte si è messo ad urlare per le vie centrali di Borgo, fra abitazioni e negozi chiusi, dando pugni su porte e finestre.

 

Immediatamente da parte dei cittadini sono giunte al 112 diverse chiamate che hanno portato l'invio di una pattuglia. I carabinieri del Nucleo Radiomobile, dopo aver raggiunto il cittadino romeno, hanno in un primo momento tentato di fermarlo pur trovandoselo davanti ubriaco.

 

La reazione di quest'ultimo, però, è stata violenta. Ha tentato di colpire con calci e pugni gli agenti che solo grazie all'esperienza sono riusciti ad evitare che la situazione degenerasse. Una volta fermato, il 23enne ancora agitato è stato accompagnato in ospedale e successivamente è stato denunciato

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 novembre - 05:01

E' un po' presto per tirare le conclusioni. Il percorso verso dicembre è lungo e ci sono audizioni, emendamenti e votazioni in mezzo. Ma la manovra sembra piccola, molto piccola, rispetto alle possibilità e alle capacità del Trentino. Tante scelte e decisioni potrebbero essere rimandate al prossimo assestamento di bilancio

19 novembre - 19:41

Sono una quarantina i soci iscritti alla cooperativa Radio Taxi Trento che operano sul territorio provinciale. "La sicurezza negli anni è diminuita" ha spiegato il presidente Braccia. Al via, intanto, il "Taxi Rosa" per donne e minori che possono usare i mezzi nella fascia notturna con un buono sconto di 5 euro

19 novembre - 20:12

I contesti più critici sono rappresentati dalle frane verificatesi nel fondo valle e dalle valanghe in alta quota, la Pat: “Monitoriamo la situazione”. Rimane chiusa la strada statale 240, che collega Riva del Garda con Torbole, per la possibilità che altri massi si stacchino dal Monte Brione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato