Contenuto sponsorizzato

Rientra in stanza e precipita dal balcone dell'hotel

L'episodio è avvenuto intorno alle 23.30 e per l'uomo svizzero di 69 anni non c'è stato nulla da fare, nonostante i tentativi di rianimazione sul posto del personale sanitario

Pubblicato il - 27 September 2017 - 10:23

RIVA. Grave incidente ieri sera intorno alle 23.30, quando un turista svizzero è precipitato dal sesto piano del hotel du Lac e du Parc a Riva del Garda. L'uomo, 69enne, è finito sulla terrazza sottostante e sul posto sono immediatamente giunti i soccorsi, l'elicottero e le forze dell'ordine.

 

Il personale sanitario ha cercato di rianimare l'uomo, ma senza successo e il 69enne è deceduto sul colpo. 

 

Nella giornata di ieri, il turista era arrivato in compagnia della moglie, che ha spiegato alle forze dell'ordine di non essersi accorta di nulla e non ci sarebbero altri testimoni del fatto.

 

Secondo le informazioni raccolte dai carabinieri sembra che l'elevato tasso alcolemico dell'uomo sia alla base del tragico evento e quindi si escludono altre ipotesi, come l'omicidio.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 February - 05:01

Secondo alcune stime, procedendo con questo ritmo, il Trentino completerà la campagna vaccinale dopo l’estate del 2023. Il ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Padova: “L’impressione è che alcuni territori abbiano già raggiunto il limite giornaliero di dosi che riescono a somministrare”. Intanto dai portali nazionali le somministrazioni di AstraZeneca sarebbero ferme, in Trentino, ma non è così: ecco perché  

24 February - 20:31

Sono 205 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 83 i territori che presentano almeno un nuovo caso di positività

24 February - 21:20
Un appello anche alla Provincia da Anna Conigliaro Michelini. "La legge prevede la sospensione condizionale della pena sia subordinata alla partecipazione di percorsi specifici". Un'azione che, però, ha subito una battuta d'arresto. "Nell’ultimo anno la richiesta è aumentata esponenzialmente, ma paradossalmente la Provincia ha ritenuto di sospenderlo. Sento l’obbligo di dire al presidente Fugatti e all’assessora Segnana che, nelle circostanze che viviamo, ogni ritardo è colpevole e mette a rischio la vita di altre donne"
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato