Contenuto sponsorizzato

Si presentano in 1.700 per 42 posti. La corsa dei giovani under 32 per l'assunzione in Provincia

La qualifica sarà quella di funzionario. Due anni a tempo determinato ma il periodo di "formazione-lavoro" si trasforma sicuramente in assunzione indeterminata. Anche l'Apss potrà pescare 15 unità

Pubblicato il - 24 marzo 2017 - 11:05

TRENTO. I posti a disposizione sono 42, gli iscritti sono circa 1.700. Hanno quindi risposto in tanti al concorso bandito dalla Provincia Autonoma di Trento per giovani con meno di 32 anni per mansioni di funzionario. La proposta è infatti interessante: seppur il posto sia a tempo determinato, per la durata di due anni, si tratta comunque di una "formazione-lavoro", e al termine del primo contratto l'assunzione indeterminata è una certezza. Insomma, se si passa la selezione si fa bingo.

 

Le posizioni aperte sono divise per ambiti: indirizzo amministrativo-organizzativo (13 assunzioni), economico-finanziario (13 assunzioni), socio-assistenziale e politiche del lavoro (8 assunzioni), informatico-statistico (3 assunzioni), tecnico-urbanistico (2 assunzioni) e tecnico-civile (3 assunzioni).

 

Oltre alla Provincia autonoma di Trento, ad attingere da questo concorso sarà anche l'Azienda per i Servizi sanitari. Potrà effettuare assunzioni fino a un massimo complessivo di 15 unità sugli indirizzi amministrativo-organizzativo, economico-finanziario e informatico-statistico. 

 

L'età dei 1.700 aspiranti funzionari è compresa - come da disposizione del bando - tra i 18 e i 32 anni. Un concorso, questo, voluto dalla Giunta per "svecchiare" il personale amministrativo provinciale. E allora largo ai giovani, quelli che alla scadenza dell'8 marzo si sono presentati in massa: "Ce lo aspettavamo - commentano dall'Ufficio concorsi - ora dovremo fare la prima verifica sui requisiti, poi si provvederà alla prima scrematura".

 

Una scrematura prevista. Se infatti gli iscritti avessero superato il numero di 150 si sarebbe svolta una preselezione. Sono circa 1.700, quindi la preselezione ci sarà per forza e prevede un test a risposta multipla suddiviso in una parte comune a tutti (test psico-attitudinale e di cultura generale) e uno differenziato per ogni materia dell'indirizzo scelto.

 

Poi, per ciascuna graduatoria, saranno ammessi all'esame finale soltanto i primi 100 posti, quelli che dovranno sostenere la prova scritta e poi l'orale. La data della preselezione sarà comunicata il 13 aprile.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 4 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
04 agosto - 20:31
In vista di venerdì 6 agosto e dell'entrata in vigore del Green Pass, l'associazione dei Rifugi del Trentino ha stilato una lista di linee guida [...]
Cronaca
04 agosto - 19:40
Trovati 29 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 2 guarigioni. Ci sono 9 pazienti in ospedale, di cui 1 persona in [...]
Economia
04 agosto - 21:20
L'Antitrust dell'Unione europea ha approvato il regime italiano da 430 milioni di euro per risarcire i gestori degli impianti di risalita per i [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato