Contenuto sponsorizzato

Tempio crematorio, a Trento sarà attivo dal 2020: fino a 12 cremazioni al giorno

I lavori per la costruzione del Tempio prenderanno il via la prossima primavera e dureranno 540 giorni

Pubblicato il - 10 ottobre 2017 - 12:55

TRENTO. Dopo anni di attesa finalmente la città di Trento avrà il Tempio Crematorio. I lavori partiranno la prossima primavera e in un anno e mezzo, quindi per il 2020, la struttura potrà entrare in funzione. Il costo complessivo è di 5 milioni e mezzo e l'impianto, dotato di due forni, potrà svolgere fino a 12 cremazioni al giorno.

 

A comunicarlo sono stati questi mattina gli assessori comunali Chiara Maule e i dirigenti Giuliano Franzoi e Carmelo Passalacqua. Ad oggi per la provincia di Trento il servizio di cremazione è servito da Mantova. Secondo gli ultimi dati sono in continuo aumento i cittadini che scelgono di essere cremati. Nel comune di Trento arriviamo a circa il 60% mentre a livello provinciale si supera il 30%.

 

Il progetto preliminare del Tempio crematorio è stato elaborato dagli architetti Franco Voltolini e Giancarlo Conci del Servizio Edilizia Pubblica del Comune.


“Un dato quest'ultimo – ha spiegato l'assessore Italo Gilmozzi – che dimostra la qualità e la professionalità messa in campo. Stiamo parlando di un'opera molto importante per tutta la città e attesa da tempo”.

 

L'area individuata per la realizzazione del tempio crematorio è delimitata a nord con la “barchessa” meridionale di Palazzo alle Albere; ad est con il braccio del porticato di delimitazione del quadrante sud del Cimitero Monumentale; a sud con l'Ossario per i caduti dell'esercito Austro – ungarico. Nell'edificio ci sarà la sala di commiato, la sala dei due forni, due salette per l'attesa dei parenti ad altri locali di servizio.


Un'attenzione è stata data anche all'aspetto ambientale. “Abbiamo avuto l'analisi dell'Appa – ha spiegato Franzoi – è le accortezze che verranno utilizzate saranno moltissime”.

 

L'opera è stata aggiudicata mediante appalto integrato con offerta economicamente più vantaggiosa previa acquisizione in sede di gara del progetto definitivo, elaborato dai concorrenti sulla base del progetto preliminare predisposto. Ad aggiudicarsi i lavori è stata l'A.T.I , associazione temporanea di imprese, costituita da D.F. Costruzioni SRL, Nord Costruzioni srl e Ciroldi spa Officine Meccaniche.

 

Soddisfazione è stata espressa dal presidente della Scorem del Trentino, Carlo Cristellotti. “Possiamo congratularci finalmente con questa amministrazione – ha affermato – perché finalmente verrà realizzato il Tempio crematorio. Non possiamo dimentica l'importante motore sociale che come Socrem abbiamo avviato in questi anni e che ha cotribuito a questi risultati”.

 

In primavera, ha spiegato infine ancora l'assessore Italo Gilmozzi “ripartiranno i lavori per il completamento della realizzazione dalla sala del commiato laico”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 giugno - 09:20
Mistero sul lago di Garda dove, a bordo di un’imbarcazione arenata, è stato rinvenuto il cadavere di un uomo. Il natante presenta danni da urto [...]
Cronaca
20 giugno - 10:08
I giovani coinvolti nell’incidente hanno rispettivamente 19, 21 e 22 anni e una volta estratti dalle lamiere sono stati presi in carico dai [...]
Cronaca
20 giugno - 09:42
Le condizioni del ragazzo, di soli 19 anni, erano apparse subito molto gravi. Purtroppo le ferite riportate nello schianto si sono rivelate fatali, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato