Contenuto sponsorizzato

Tentata rapina alle poste di Cognola. Entra con casco e mascherina, chiede i soldi ma scappa senza bottino

Una testimone afferma che aveva un'arma che ha cercato di estrarre. Le due impiegate si sono rifugiate nel retro e hanno chiamato la polizia. L'uomo aveva un casco e una mascherina per non farsi riconoscere

Pubblicato il - 19 aprile 2017 - 13:00

TRENTO. Tentata rapina all'ufficio postale di Cognola. Verso mezzogiorno un uomo sarebbe entrato presentandosi con un sacchetto che avrebbe chiesto all'impiegata di riempire di soldi. La richiesta è stata fatta attraverso un biglietto infilato sotto al vetro divisorio in cui era scritto "non voglio fare male a nessuno consegnami quello che hai".

 

All'interno nessun altro cliente ma solo due addette al servizio postale. La donna a cui l'uomo si è rivolto non ha capito subito la situazione ma è stata prontamente avvertita dalla collega che l'ha fatta allontanare. Le due si sono rifugiate nel retro annunciando all'uomo l'intenzione di chiamare la polizia.

 

Il rapinatore indossava un caso, una mascherina e dei guanti per non farsi riconoscere. Una delle testimoni afferma che l'uomo avrebbe cercato di estrarre un'arma dalla tasca e avrebbe cercato di camuffare il suo accento facendolo sembrare straniero.

 

Vista la situazione, l'uomo non è riuscito a portare a termine la rapina ma si è allontanato senza la refurtiva. Polizia e Carabinieri stanno setacciando la zona per poterlo individuare e arrestare.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 January - 19:18

Nella conferenza stampa straordinaria organizzata dalla giunta provinciale di Bolzano, Arno Kompatscher si è detto sconcertato dalla scelta del Cts di trasformare l'Alto Adige in zona rossa. "Abbiamo inviato una lettera a Roma. Sulla base dei dati confermiamo con l'ordinanza di stasera la zona gialla"

15 January - 19:30

Sono tantissime le prese di posizione (di partiti e istituzioni) in favore della testata ma colpiscono, in particolare, le dichiarazioni di Fugatti (che si dice ''sorpreso''), dei sindacati (che ancora parlano di ''investimento'' riferendosi all'operazione predatoria compiuta sull'editoria locale da parte di Athesia) e dell'Ordine dei Giornalisti (che esprime la sua ''solidarietà''). Ora si pensi ai giornalisti ma non si dimentichino i collaboratori esterni e i fotografi che da una vita lavorano per poche decine di euro al giorno mettendoci tutto quel che hanno

15 January - 18:35

Il direttore sanitario dell'Apss, Antonio Ferro spiega: "Preoccupa il livello di occupazione dei posti letto negli ospedali". Il presidente della Provincia chiede ancora "senso di responsabilità" ai trentini 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato