Contenuto sponsorizzato

Trentino Solidale, distribuiti 200 mila pasti nel 2016. In un anno raccolte 1700 tonnellate di cibo per un valore di circa 3 milioni

Alla fine dello scorso anno i volontari dell'associazione erano 557 di cui 221 donne e 346 uomini. Tra questi anche 17 studenti. Quotidianamente operano 150 persone. Numerosi anche in progetti a livello internazionale. Sono 3 mila i pernottamenti a "Casa Papa Francesco".

Fadanelli "Difficile reperire finanziamenti ma la nostra risorsa più importante è il volontariato"

Di G.Fin - 29 aprile 2017 - 06:37

TRENTO. Sono circa 200 mila i pasti che Trentino Solidale ha distribuito nel 2016 con un impegno che ha portato quotidianamente al lavoro 150 volontari.

 

Sono numeri davvero importanti quelli dell'associazione fondata nel 2001 e che ogni giorno, su tutto il territorio provinciale, riesce a fornire aiuto a persone meno fortunate.

 

I progetti messi in campo sono moltissimi e sono finalizzati, principalmente, alla lotta allo spreco del cibo che viene raccolto dai donatori e distribuito ai bisognosi quotidianamente. Inoltre, durante il periodo invernale, c'è anche l'impegno ad offrire un posto letto a chi non ha fissa dimora.

 

Il “tesoro” più importante che ha l'associazione è rappresentato dai volontari. Alla fine delle scorso anno erano 557 di cui 221 donne e 346 uomini. Tra questi anche 17 studenti.

 

“I volontari – ha affermato la presidente Giovanna Fadanelli, durante l'assemblea annuale  – sono testimoni preziosi della gratuità di un servizio alla comunità svolto con cura, umanità e competenza”.

 

L'intervento principale, per il quale l'associazione utilizza sia il maggior numero di volontari che risorse finanziaria, è il progetto 117 “Lotta allo spreco alimentare e la distribuzione del raccolto ai bisognosi”.

 

Il progetto vede un numero considerevole di centri di distribuzione di cibo che collaborano sistematicamente con la sede capofila di Trento cui fanno riferimento sia per approvvigionamenti di cibo che per i servizi burocratico-amministrativi. Tra i beneficiari ci sono da aggiungere anche istituti e case d’accoglienza, fino a comporre ben 52 soggetti inclusi nel progetto. In un anno sono circa 1700 le tonnellate di cibo che vengono raccolte per chi ne ha bisogno. Il controvalore si aggira sui 3 milioni di euro. Le richieste di aiuto sono però in continuo aumento. 

 

“Rispetto lo scorso anno – ha affermato la presidente – abbiamo registrato sul nostro territorio provinciale un aumento di circa il 10% delle richieste di persone che chiedo un aiuto per il cibo”.

 

 

Tra i tanti progetti portati avanti da Trentino Solidale anche il progetto 39 “Casa Papa Francesco” per l’accoglienza di persone senza dimora da inizio dicembre fino a fine maggio. Non mancano poi i progetti anche a livello internazionale come Il progetto Sabuko 99 - “Save the life – operating room for maternity ward in Kilimanjaro area” che si propone di dotare il reparto maternità della struttura sanitaria di Ashengai, già esistente ed operante, di una sala operatoria.

 

Nell'attività portata avanti da Trentino Solidale non mancano però le criticità che la presidente ha spiegato oggi.

 

“La difficoltà che più sentiamo – ha spiegato Giovanna Fadanelli – abbiamo quella di raggiungere sempre la copertura dei costi. La nostra risorsa più preziosa che rappresenta la nostra base è il volontariato ma abbiamo anche bisogno di risorse finanziarie per portare avanti gli aiuti quotidiani”.

 

Difficoltà, quindi, nel reperire finanziamenti aggiuntivi, rispetto ai fondi provinciali, a copertura totale dei costi. Le modalità di accesso ai fondi provinciali, spiega ancora la presidente di Trentino Solidale, sono cambiate rendendo più impegnative le operazioni di accesso a fondi con la necessità anche di personale tecnicamente preparato.

 

Non manca, ovviamente, il problema della burocrazia. “E' una questione che impegna non poco perché gli adempimenti per la gestione dell’associazione sono molteplici e aumentano in modo esponenziale”.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 dicembre - 05:01
Tra le richieste di alcuni genitori vi è la reintroduzione delle 'bolle' già usate in pandemia o un ridimensionamento del numero dei gruppi [...]
Cronaca
04 dicembre - 19:40
Mentre restano stabili i ricoveri e non si segnalano decessi cresce il contagio in provincia. A Trento ci sono 42 nuovi positivi, a Rovereto e [...]
Cronaca
04 dicembre - 20:37
Si sono ritrovati come ogni sabato in piazza Dante, dove nel pomeriggio hanno disturbato il traffico sulle strisce pedonali che conducono alla [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato