Contenuto sponsorizzato

A Trento arriva "Bigoi". La pasta fatta in casa da passeggio

L'apertura è prevista per il 27 luglio in via San Pietro. Le persone potranno gustarsi bigoi con 9 tipi di salsa. Il prezzo varia dai 5 ai 6 euro 

Di G.Fin - 01 luglio 2017 - 10:42

TRENTO. Mangiare la pasta come fatta in casa, fresca, fatta al momento, unita a sughi che rispecchiano le tradizioni italiane. Gli amanti della pasta devono tenersi pronti ad una novità che a breve sbarcherà a Trento.

 

Si chiama “Bigoi” ed è il primo punto vendita in città di pasta take away. Arriverà a breve e aprirà in via San Pietro 3 il prossimo 27 luglio.


Il nome deriva dalla pasta lunga, di origine veneta, simile a grossi spaghetti che grazie alla loro rugosità si sposano perfettamente con qualsiasi sugo.


Un nuovo punto di street food cittadino rivolto a studenti, lavoratori e a tutti quelli che amano la pasta e che desiderano mangiarla in semplicità con la possibilità di scegliere tra 9 tipi di sughi ad un prezzo che va dai 5 ai 6 euro a seconda della salsa.

 

“Dopo aver fatto delle esperienze all'estero – ci spiega Beppe Berti, ideatore di 'Bigoi' – siamo partiti da Venezia con la prima bottega della pasta. Abbiamo avuto un forte successo fin da subito grazie anche alla qualità dei prodotti che usiamo, alla velocità e al prezzo alla portata di tutti”.

 

Oggi “Bigoi” è presente a Venezia, Padova, Vicenza ma anche Ferarra e a breve a Trento. Entro fine anno verranno aperti altri punti in giro per l'Italia a partire da Pisa, Siena, Reggio Emilia e in futuro l'interesse degli ideatori è anche quello di guardare all'estero.

 

“La pasta è il simbolo della nostra Italia – spiega Berti – e per quello vogliamo puntare ad uno street food che abbia questo prodotto come protagonista al posto del kebab oppure della pizza al taglio che ormai è inflazionata”

 

I bigoi verranno prodotti al momento, in maniera artigianale, e a disposizione ci saranno 9 salse. Per soddisfare tutte le esigenze ci saranno tre salse vegetariane, con pomodoro, pesto e alla Norma. Tre salse di carne , all'anatra, la bolognese e all'amatriciana. Ci saranno poi tre tipi di salsa di pesce, ai frutti di mare, al nero di seppia e in salsa alla veneziana.


“Serviremo i bigoi – continua Beppe Berti - utilizzando dei contenitori monouso, delle 'coppette' e delle forchette in materiale biocompostabile”.

 

Per il nuovo punto vendita “Bigoi” di Trento si sta intanto cercando del personale. L'intenzione è quella di assumere 4 o 5 persone. La ricerca, però, è anche per altri punti vendita. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 marzo - 17:39

Sono stati analizzati 3.854 tamponi tra molecolari e antigenici. Sale il numero dei pazienti in ospedale, compreso nel reparto di terapia intensiva. Oggi 193 guarigioni. Trovati 40 casi tra gli over 70 e 90 contagi tra bambini e ragazzi in età scolare

05 marzo - 17:02

Ancora non sono ufficiali le classificazioni per colori anche se Repubblica inserisce le due provincie autonome in zona rossa (Bolzano lo sarà comunque per decisione di Kompatscher, fino al 15 marzo). Intanto emergono i dati sull'Rt. Per il Trentino rischio ''moderato ad alta probabilità di progressione'' per l'Alto Adige seconda settimana con Rt da ''zona gialla'' e a un passo dalla zona bianca della Sardegna

05 marzo - 16:53

“La decisione della Germania è a dir poco preoccupante. Chiediamo di fermare questa escalation che, non solo danneggia gli autotrasportatori, ma finirà per abbattersi contro l’economia italiana", così commentano la proroga tedesca i presidenti dei gruppi autotrasporto delle tre associazioni trentine Associazione Artigiani, Fai-Conftrasporto e Confindustria

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato