Contenuto sponsorizzato

A Trento la lavanda si potrà mangiare

Presso il punto vendita 'Lavanda di Venzone' di piazza Cesare Battisti in arrivo per novembre i nuovi prodotti alimentari realizzati con il 'fiore viola'

Pubblicato il - 11 ottobre 2016 - 14:51

Bella da guardare, piacevole all’olfatto, beneaugurante, persino terapeutica e ora anche buona da mangiare. Stiamo parlando della lavanda. Per chi è stanco dei soliti sapori, ecco che a Trento a novembre arriverà una vera novità. Un qualcosa di diverso per il proprio palato. Presso il punto vendita Lavanda di Venzone di piazza Cesare Battisti arriveranno i nuovi prodotti alimentari, tutti realizzati con un ingrediente speciale, il “fiore viola”.

 

“E' una nuova linea alimentare – ci ha spiegato la titolare del punto vendita Raffaella Cavicchi – che ho deciso di affiancare ai prodotti di cosmesi che già sono presenti in negozio. Tutto realizzato mettendoci all'interno della lavanda”.

 

Da novembre sugli scaffali del punto vendita di piazza Cesare Battisti ci sarà la pasta con all'interno la lavanda, i grissini e le zuppe alla lavanda e ancora il tanto ricercato liquore alla lavanda. Non mancherà poi anche il miele sempre alla lavanda. E tanto altro. Il tutto realizzato dall'azienda friulana che in questi anni ha conosciuto un vero boom di presenza su tutto il territorio, da nord a sud, con l'apertura di numerosi punti vendita.

 

“Ho aperto questo punto vendita della 'Lavanda di Venzone” nel maggio di quest'anno – ci ha raccontato Cavicchi – e l'interesse è in continuo aumento e sono in molti quelli che provano i prodotti e poi tornano”.

 

Le novità però potrebbero non essere ancora finite. Tra le tante idee che Raffaella Cavicchi vorrebbe mettere in campo per il futuro, c'è anche la realizzazione di serate ad hoc sulla lavanda. “ Ci sto ancora pensando – ci dice – ma l'interesse delle persone verso la lavanda è molto alto. Sarebbe bello riuscire a creare delle serate a tema magari con l'aiuto di altri”.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 20:14

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

29 ottobre - 19:15

Continuano a salire i contagi e i ricoveri tra le persone che hanno oltre i 70 anni. L'allarme arriva dai dati e dalle analisi fatte dall'azienda sanitaria trentina che mostrano un picco di contagi proprio nei prossimi giorni. Ferro: "Dei 686 morti avuti ne abbiamo più di 600 che sono collegati ad età superiori a 70 anni"

29 ottobre - 18:14

Sono stati analizzati 3.132 tamponi, 173 i test risultati positivi e il rapporto contagi/tamponi si attesta al 5,5%. In totale ci sono 118 pazienti in ospedale. Tra i nuovi positivi, 59 hanno più di 70 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato