Contenuto sponsorizzato

Troppo chiacchierone, insospettisce i Carabinieri: 2.0 all'alcool test

Un'azione delle Forze dell'Ordine ha portato inoltre all'arrestato di un uomo, con precedenti, per furto e spaccio di stupefacenti. Denunciate altre tre persone, fra cui un minore, per stupefacenti, furto e guida in stato di ebbrezza

Pubblicato il - 26 settembre 2016 - 10:53

TRENTO. Nel corso di alcuni controlli nell'ultimo week-end, i Carabinieri di Borgo Valsugana hanno arrestato una persona e denunciato altri 3 uomini per stupefacenti,  furto e guida in stato di ebbrezza.

 

L’arrestato è T.R.Y.A. 30enne dominicano, già noto alle Forze dell'ordine per precedenti di furto e spaccio di stupefacenti, ma con pena sospesa. I carabinieri della Stazione di Baselga di Pinè, ricevuto il provvedimento dall'Autorità Giudiziaria di Trento che disponeva la detenzione domiciliare complessivamente per 1 anno e mezzo, eseguivano l’arresto dell’uomo che, rintracciato, non opponeva resistenza.

 

I carabinieri della Stazione Caldonazzo hanno denunciato invece in stato di libertà S.E., 17enne moldavo, per furto all'interno del centro commerciale Shop Center di Pergine Valsugana. Il giovane era sotto controllo dei militari dell’Arma in abiti borghesi, quindi il giovane nell'uscire da un negozio di abbigliamento, faceva scattare l'antitaccheggio: sottoposto a perquisizione, veniva rilevato un indumento nascosto nella felpa e in possesso anche di un piccolo tronchese. L'oggetto veniva sequestrata, mentre la merce è stata restituita al titolare dell’esercizio commerciale. S.E. è stato condotto negli uffici della locale Stazione Carabinieri di Pergine e denunciato.

 

I carabinieri della Stazione di Castello Tesino, impegnati in un posto di controllo, hanno fermato alla guida della propria autovettura M.S. italiano 52enne. L’uomo, troppo loquace, veniva sottoposto ad accertamento etilometrico, facendo rilevare valori medi di alcool nel sangue pari a 2.0. Ritiro di patente, fermo del mezzo e pesanti sanzioni economiche il risultato.

 

I carabinieri del Nucleo Radiomobile, in piena notte, insospettiti da una guida “incerta” di un utente della strada, fermavano nel centro di Borgo Valsugana,  V.C. italiano 45enne. L’espressione confusa dell’uomo ed il particolare l’odore presente all'interno dell’auto, spingevano i militari ad eseguire controlli circa l’uso di stupefacenti da parte del fermato. L’esame clinico, faceva emergere che V.C. aveva assunto cannabinoidi: per questo motivo è stato deferito all'Autorità Giudiziaria trentina.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 20:14

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

29 ottobre - 19:15

Continuano a salire i contagi e i ricoveri tra le persone che hanno oltre i 70 anni. L'allarme arriva dai dati e dalle analisi fatte dall'azienda sanitaria trentina che mostrano un picco di contagi proprio nei prossimi giorni. Ferro: "Dei 686 morti avuti ne abbiamo più di 600 che sono collegati ad età superiori a 70 anni"

29 ottobre - 18:14

Sono stati analizzati 3.132 tamponi, 173 i test risultati positivi e il rapporto contagi/tamponi si attesta al 5,5%. In totale ci sono 118 pazienti in ospedale. Tra i nuovi positivi, 59 hanno più di 70 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato