Contenuto sponsorizzato

Valsugana, migliora la raccolta dei rifiuti. L'Amnu "Possibile riduzione delle tariffe per i prossimi anni"

Diminuiscono le impurità negli imballaggi leggeri e i conferimenti ai Crm aumentano.  Per AMNU, di conseguenza, sono calati i costi di gestione e sono cresciuti i ricavi

Pubblicato il - 11 agosto 2017 - 18:46

PERGINE VALSUGANA. Meno impurità negli imballaggi leggeri e l'Amnu, l'azienda municipalizzata della nettezza urbana che si occupa del territorio della Valsugana, è riuscita a risparmiare 40 mila euro nel primo semestre del 2017.

 

Il risultato è arrivato a seguito dell'introduzione delle calotte volumetriche, che hanno visto la raccolta delle impurità presenti negli imballaggi leggeri passare dalle 423 tonnellate del 2016 alle 100 tonnellate del 2017

(-323 t, pari a -76,3%).

 

La variazione maggiore riguarda in particolare gli imballaggi in plastica, che registrano un calo del 17,3%, passando da 589 t a 487 t (-102 t), a riprova del fatto che, fino al 2016, nei contenitori degli imballaggi leggeri venivano conferite grandi quantità di rifiuto indifferenziato.

 

Oggi l'Amnu ha fornito anche i dati generali di raccolta per il primo semestre 2017 che, confrontati allo stesso periodo del 2016, vedono un aumento dei rifiuti raccolti. L'incremento (di 136 tonnellate, pari all'1,1%), viene spiegato, è dovuto a un sensibile aumento del rifiuto indifferenziato (132 t, +6,7%), mentre sostanzialmente invariato è il dato delle raccolte differenziate (4 t, +0,04%): indice di un più alto grado di attenzione del cittadino. Da ciò risulta una corretta attribuzione dei rifiuti alla categoria di appartenenza.

 

“Le scelte operate da AMNU – viene spiegato in una nota - si sono dunque rivelate vincenti, oltre che vantaggiose per il cittadino e per l’ambiente. Le nuove disposizioni hanno avuto tra le altre cose l’effetto di aumentare il ricorso al CRM, che i cittadini possono utilizzare gratuitamente. La raccolta stradale si è dimezzata e la qualità del rifiuto conferito è aumentata, poiché presso il centro i controlli sono maggiori. Per AMNU, di conseguenza, sono calati i costi di gestione e sono cresciuti i ricavi: risparmi e ricavi che si rifletteranno direttamente su una riduzione delle tariffe per i prossimi anni”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 20:08

Sono 211 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 38 pazienti sono in terapia intensiva. Oggi 1 decesso. Sono 87 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

26 febbraio - 18:14

Il dirigente dell'Azienda Sanitaria Pier Paolo Benetollo ha spiegato che ad oggi "Il numero di varianti che stiamo trovando è limitato''. Sono in totale quattro le mutazioni inglesi registrate fino ad oggi in Trentino 

26 febbraio - 18:02

Adesso si parte con la fase successiva. Il virologo del Cibio, Massimo Pizzato: "La prossima settimana prevediamo di proseguire con lo studio. Un migliaio di analisi in parallelo ai tamponi molecolari per verificare la sensibilità dei test salivari. Poi si parte a regime, questo step dovrebbe iniziare a metà marzo"

 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato