Contenuto sponsorizzato

Caino e Abele ballano la break prima della danza della pace

Due giorni si performances e incontri senza sosta - domani e sabato - per l'Y Generation Festival che chiude con una serie di feste a tutto movimento ed emozione la sua ricca serie di proposte rivolte al pubblico dei bambini, degli adolescenti e dei giovani. Protagoniste alcune compagnie straniere di prestigio e le realtà locali negli appuntamenti tra Sanbapolis, Cuminetti, Sociale e strada

Pubblicato il - 12 ottobre 2017 - 20:33

TRENTO. Tre spettacoli teatrali, di cui due in “prima nazionale”, un tavolo di lavoro rivolto agli operatori del settore, una festa e, come ogni giorno, alcune brevi performance proposte dalle Scuole di danza del Trentino. E’ questo il programma della  giornata di domani, venerdì, di “Y generation Festival”, kermesse coreutica di respiro internazionale organizzata a Trento dal Centro Servizi Culturali S. Chiara in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche sociali, familiari e per i giovani del Comune e Assitej Italia.

 

Il primo appuntamento per il pubblico è previsto alle 9.30 al Teatro SanbàPolis dove la compagnia tedesca Tanzfuchs metterà in scena in “prima nazionale” BUCKETS OF FEELING!, uno spettacolo che si rivolge al pubblico dei più piccolini, a partire dai 2 anni.  Quando qualcosa non funziona più siamo abituati a buttarla nel cestino. In Buckets of Feeling!, la coreografa Barbara Fuchs ribalta il punto di vista e tutto ruota proprio attorno a due cestini pieni di idee e di emozioni. In scena due formidabili interpreti (Emily Welther e Odile Foehl).  Lo spettacolo sarà poi riproposto alle ore 11.00.

Sempre alle 11, ma al Teatro “Cuminetti”, Compagnia Rodisio e TAK Theater Liechtenstein         proporranno ai ragazzi dagli 11 ai 15 anni CAINO E ABELE, portando in scena una storia antica, semplice e crudele, che tutti conosciamo. Gli autori Manuela Capece e Davide Doro la raccontano però priva dei suoi aspetti religiosi, prendendo dalla Bibbia e dal Corano i passaggi fondamentali, per arrivare a una narrazione simbolica e contemporanea.

 

In scena Caino e Abele sono due giovani breakers, Florian Piovano e Manuel Dinardo, ed è proprio con la break dance, danza di strada che affonda le sue radici nella ribellione degli anni ’70, che viene raccontata la storia. Non vengono pronunciate parole, ma a parlare sono i corpi dei due bravissimi performer che si sfidano ballando.

 
Anticipati alle 14.30 nel Ridotto da una performance curata della scuola di danza L’Altro Movimento di Trento, sono in programma dalle 15.00 alle 17.00 al  Teatro Sociale alcuni Tavoli di lavoro organizzati in collaborazione con Assitej Italia. 

In chiusura, ancora nel Foyer Teatro Sociale, è prevista con inizio alle 18.30 una performance a cura della scuola di danza Club La Fourmie di Trento. Si resterà al Teatro Sociale anche per l’ultima proposta artistica della terza giornata del Festival con la rappresentazione in prima nazionale alle ore 19.00 dello spettacolo THE BASEMENT da parte dei danzatori tedeschi di Theater Strahl e degli olandesi De Dansers. Lo spettacolo, coreografato da Wies Merkx, si rivolge a ragazzi dai 13 anni, parla delle barricate che i giovani costruiscono attorno a sé, ma suggerisce anche di abbassare le armi e ritrovare un po’ di pace. Quattro danzatori accompagnati da due musicisti del gruppo rock La Corneille si affrontano su un palcoscenico come in un ring passando con disinvoltura da un genere coreografico all’altro: contact improvisation, danza acrobatica e capoeira. Intorno a loro mura alte come barricate. Tentano di scappare dalla prigione che si sono costruiti, all’inizio cercando conforto negli altri attraverso il contatto della danza. (L'articolo segue dopo il video).

La giornata si concluderà negli spazi del Tetro Auditorium dove alle ore 21.30 è prevista nell’atrio una performance a cura della scuola di danza Artea di Rovereto cui farà seguito SWING PARTY

 

Si chiuderà sabato 14 ottobre con tre appuntamenti di grande richiamo la seconda edizione di «Y generation Festival».  Al mattino, nel Ridotto del Teatro Sociale,  è in programma un momento d’incontro aperto al pubblico realizzato in collaborazione con Assitej Italia. Si tratta del Dancing World International Choreographic Meeting, una Tavola Rotonda che, a partire dalle ore 10.00 e fino alle 13.00, porterà gli operatori del settore a confrontarsi e discutere sulla poetica della coreografia rivolta alle nuove generazioni.  

 

Nel pomeriggio, si inizierà alle 15.00 al Teatro Cuminetti con ALI, una produzione di Teatro La Ribalta e Kunst der Vielfalt - Lebenshilfe Süditirol. Lo spettacolo, adatto a ragazzi dagli 11 anni in su, nasce da un testo di Gianluigi Gherzi, Remo Rostagno e di Antonio Viganò che ne ha anche curato la regia. Coreografie di Julie Anne Stanzak (Tanztheater Wuppertal) con Michael Untertrifaller e Jason De Majo. Ispirato all’originale del 1993, piccolo capolavoro che ha ottenuto il premio ETIstregagatto, Ali non racconta una, ma due storie: quella di un uomo e quella di un angelo. 

Preceduto alle 16.30 nel Foyer del teatro da una performance a cura della scuola di danza Danzamania di Pergine, realizzata con la collaborazione di Michele Merola, l’ultimo spettacolo di questa seconda edizione del Festival sarà 'Il carnevale degli animali' e andrà in scena al “Sociale” alle 17.00. Adatto ad un pubblico di bambini dai 4 anni in su, è una produzione della MM Contemporary Dance Company con coreografia e regia Michele Merola ed Enrico Morelli.

 

Gesto e movimento valorizzano i diversi timbri e strumenti musicali sui quali nascono soli, passi a due e danze corali, ciascuno con una propria qualità. È così che galline e galli, asini, tartarughe, canguri, elefanti, pesci, uccelli, sfilano su una partitura dai toni umoristici e canzonatori, ma capace di raggiungere alte vette di lirismo. Fino al can can del gran finale, dove trovano spazio le voci e le danze di più animali, in un’insieme corale ironico e travolgente. In scena, un bambino incontra i protagonisti di questa variopinta sfilata, compiendo un viaggio immaginario nel mondo animale del quale è spettatore e protagonista.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 05:01

Le esternazioni del presidente del Mart, come quella sul Covid-19 e "Il virus del buco del culo" o "L'evasore fiscale è un patriota", erano state oggetto di diverse interrogazioni da parte delle minoranze. Consiglieri bollati dal critico d'arte come "depensanti" in qualche occasione e che non ha mai mancato di rispondere, anche duramente, alle varie sollecitazioni

30 settembre - 16:13

La Polizia locale ha voluto ribadire la propria posizione. Lo skateboard era dotato di motore elettrico, motivo per cui assumeva le caratteristiche di veicolo a motore per il quale il codice della strada richiede l’obbligo di immatricolazione, con rilascio del relativo certificato di circolazione

01 ottobre - 08:43

L’allarme è scattato nel pomeriggio ma quando i soccorritori sono arrivati sul posto per Michele Paolazzi non c’era più nulla da fare. Il 37enne è deceduto dopo essere stato colpito da un malore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato