Contenuto sponsorizzato

Concerto di musica barocca a Padergnone, Claudia Graziadei si esibisce nella chiesa dei Santi Filippo e Giacomo: ''Posto affascinante e magnetico''

La cantante trentina, a due voci con Teodora Tommasi e Federico Rossignoli al liuto, proporrà un repertorio che gravita attorno al Cantico dei Cantici. Appuntamento sabato 7 aprile alle 20.30

Di db - 06 aprile 2018 - 21:36

VALLELAGHI. "La chiesetta dei Santi Filippo e Giacomo è sempre stata, fin da quando ero bambina, un posto affascinante e magnetico e, anche quando sono lontana, è un ricordo caldo e speciale". Claudia Graziadei torna proprio nella sua Padergnone e nel 'posto affascinante e magnetico' della chiesetta medievale del paese per esibirsi in un concerto di musica barocca.

 

Cantante, diplomata al Conservatorio di Venezia, Claudia Graziadei si esibirà sabato 7 aprile alle 20.30 con Teodora Tommasi Federico Rossignoli al liuto. "Questa chiesa offre l'ambiente e l'energia ideale per accogliere la musica alla quale mi dedico da oltre due anni - spiega Claudia Graziadei - ovvero la musica del rinascimento e dell'epoca barocca".

 

Nello specifico il programma graviterà attorno al testo del Cantico dei Cantici "che si contraddistingue per un significato altamente sacro e spirituale - spiega la cantante trentina - il quale si esplica attraverso le potenti immagini sensuali e umane della poesia".

 

Durante la serata Silvano Maccabelli presenterà la sua pubblicazione "L'antica chiesa dei Santi Filippo e Giacomo a Padergnone", dedicata alla storia di questo pregevole luogo di culto, quel "posto affascinante e magnetico" che porterà Claudia Graziadei nel paese della sua infanzia per il Concerto di Musica Barocca

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 13:23

Ecco quali sono le strade chiuse in provincia di Trento e il livello neve sui diversi territori. Fiumi monitorati con Brenta e Leno osservati speciali (anche se i momenti di piena sono stati venerdì notte con portate anche dieci volte superiori al normale)

17 novembre - 13:44

L’incidente è avvenuto poco dopo le 19e30 di ieri, all’altezza di un incrocio che permette di immettersi nella Strada provinciale 34. Nello scontro sono rimasti coinvolti due veicoli, il ferito più grave risulta essere un 33enne

17 novembre - 05:01

Il disegno di legge voluto da Fugatti prevede, per chi ha ricevuto condanne superiori ai 5 anni, l’impossibilità di fare domanda per un alloggio Itea e la rescissione del contratto per coloro che già sono destinatari di un’abitazione, lo stesso principio lo si vorrebbe estendere a tutti i componenti del nucleo famigliare. Dura replica di Ianeselli: “C’è odore di incostituzionalità le famiglie dovrebbero essere aiutate non sbattute sulla strada”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato