Contenuto sponsorizzato

Ad Arco si conclude il lungo viaggio de “Il Mondo in piazza” la kermesse dedicata all’accoglienza

Una serie di eventi per uscire dagli stereotipi e smontare i luoghi comuni del razzismo, sbarca al Cantiere 26 l’ultima tappa dell’evento che ha coinvolto innumerevoli realtà impegnate sul fronte della solidarietà

Di Tiziano Grottolo - 05 ottobre 2019 - 14:56

ARCO. Un viaggio partito da Flavon in Val di Non che ha avuto il merito di percorrere in lungo e in largo tutta la provincia di Trento coinvolgendo centinaia di persone.

 

Otto tappe che dopo la piccola frazione nonesa hanno toccato: Riva del Garda, Malè, Ossana, Lavis, Altavalle, Trento e infine, domani ad Arco. Quella arcense sarà l’ultimo evento di questo viaggio nato per affrontare stereotipi e luoghi comuni sull’immigrazione ma anche per discutere di accoglienza e portare in scena storie di persone.  

 

L’evento si pone simbolicamente a conclusione della quinta Settimana dell'Accoglienza con l’ormai rodato format che ha portato nelle piazze del Trentino informazione, divertimento, riflessione, teatro, fotografia e lo sport.


L'iniziativa nasce da un’emergenza impellente, quella di contrastare le tante fake news che inondano il dibattito pubblico sull'immigrazione e l'accoglienza, raccontate come “invasione” e “assedio”, mostrando al contrario alla cittadinanza il lavoro, le fatiche e le soddisfazioni del mondo associazionistico impegnato in questo settore.

 

“Un viaggio nuovo e antico – spiegano gli organizzatori – sulla scorta delle compagnie di giro che in periodo medievale arrivavano nei borghi portando l'occorrente in un carro, animando le piazze, sollecitando riflessioni e divertimenti”.

 

Il programma per domenica 6 ottobre prevede l’apertura alle 14 con la mostra fotografica di Fabio Bucciarelli e le sue immagini scattate durante la terribile guerra in Libia del 2011.

 

Dalle 15 spazio al divertimento con tornei di basket e street soccer, mentre per i più piccoli giocoleria con l’associazione Uisp.

 

A metà pomeriggio, dalle 16.30, è previsto un dibattito con molti ospiti: Raffaele Crocco, direttore de L'Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo, Elisabetta Bozzarelli Acav, Danilo Fenner, presidente Atas e Paolo Tonelli vicepresidente cooperativa Arcobaleno. Realtà impegnate nell’accoglienza e da sempre in prima linea nell’offrire assistenza a chi ne ha bisogno. Durante la discussione sarà presente anche Flavio “il flaviatore” Rosati trasformerà in fumetto gli interventi.

 

Ma con l’ultima tappa sarà anche tempo di bilanci e dalle 17e45 si terrà un incontro dal titolo “un viaggio in 3 mesi e 8 tappe, per far conoscere (meglio) le migrazioni”, che ripercorrerà a ritroso gli eventi de Il Mondo in Piazza.

 

Alle 18 andrà in scena lo spettacolo teatrale ispirato dai testi de L'Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo: “Eisbolè. La carta geografica diventa teatro” con la Fabbrica dei Racconti e della Memoria.

 

Dulcis in fundo per le 19 aperitivo a cura dei ragazzi dell’associazione Smarmellata al bar del Cantiere26.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 giugno - 20:30
Trovati 11 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 44 guarigioni. Sono 248 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
13 giugno - 20:04
Dopo una ricostruzione della disciplina vigente, la Pat riconduce la regola per le zone bianche al Dpcm secondo il quale il coefficiente [...]
Cronaca
13 giugno - 19:43
L'allerta è scattata all'altezza di Vadena lungo l'Autostrada del Brennero. Tempestivo l'arrivo dei vigili del fuoco di Egna ma l'auto è finita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato