Contenuto sponsorizzato

Al Cantiere 26 di Arco arriva 'O Zulù, il rapper che canta l’antifascismo: "contro la maggioranza silenziosa perbenista e assassina"

Per la prima volta nell’Alto Garda sbarcherà al Cantiere 26 Luca Persico, in arte 'O Zulù, uno dei protagonisti della scena rap italiana, punto di riferimento per un’itera generazione che ha saputo dar voce alla disobbedienza. Cancelli aperti dalle 21e30, apre e chiude la serata Dreadlion Firestarter Sound

Pubblicato il - 26 dicembre 2019 - 10:48

ARCO. “Quelli dei centri sociali” si sente spesso ripetere a sproposito durante i talk televisivi in onda in prima serata , ma venerdì 27 (domani) al Cantiere 26 di Arco uno che nei centri sociali è cresciuto ci arriverà davvero: stiamo parlando di Luca Persico, meglio conosciuto come 'O Zulù. Il rapper napoletano arriva in Trentino su invito delle associazioni Mantra e Smarmellata, nell’ambito del suo tour Ramm' Semp' 'Nfaccia Live, per presentare i suoi ultimi due singoli da solista: “Gente Mia” e “Figurati Tu”, prodotti da Dj Spike.

 

“L’antagonista un tempo molto più noto nelle questure che nelle piazze italiane”, come ama presentarsi, nasce a Napoli il 15 novembre 1970, ed è salito alla ribalta delle cronache quale frontman nonché fondatore del gruppo 99 Posse, che ha mosso i primi passi nel 1991 all’interno Centro Sociale Occupato Autogestito Officina 99 di Napoli.

 

 

Dopo i primi successi con i 99 Posse, culminati però con uno scioglimento avvenuto nel 2002, tra il 2001 e il 2003 partecipa a svariate “missioni diplomatiche dal basso” tra l’Iraq (pre e post invasione USA), la Siria, la Giordania, il Kurdistan turco e la Palestina. Dopo un lungo peregrinare di progetto in progetto nel 2009 riunisce i 99 Posse con cui si esibisce in centinaia di concerti e pubblica tre nuovi album, “Cattivi Guagliuni”(2011), “Curre curre Guagliò 2.0”(2014), e “Il tempo, le parole e il suono”(2016).

 

Nel 2017 inizia un percorso “solista”, realizzando ad oggi oltre 200 concerti, e pubblica a gennaio e novembre due EP, uno prodotto da D-Ross e Star-Tuffo e l’altro da Dj SpikE, che nel 2018 diventano il suo “nuovo” primo album, "Sono questo, sono quello, quant’ ne vuò", da cui vengono estratti 5 videoclip. Dal 2018 fa coppia fissa con Dj SpikE che gli produce a gennaio del 2019 il suo secondo album, “Bassi per le masse”, che è anche un mediometraggio in 14 puntate.

 

Nell’ultimo periodo arrivano i nuovi singoli “Gente mia” e “Figurati tu” cantati da 'O Zulù sulle musiche di Dj Spike. La nuova doppia uscita corona un anno di grande intensità per il rapper italiano iniziato proprio con la pubblicazione dell'album “Bassi per le masse”. I due singoli sono un “45 giri” che artisticamente segna un ritorno alle origini per l'artista napoletano, un linguaggio diretto e radicale in un tempo storico dove ogni mediazione è ormai superflua. Nello scontro globale bisogna decidere da che parte stare e 'O Zulù rafforza la sua parte che da oltre 30 anni è sempre la stessa.

 

Due brani di coerenza ma anche di nuovo vigore per il percorso di un artista inserito tra i totem della produzione culturale italiana. Alla soglia dei 50 anni, dunque, 'O Zulù si concede di parlare con emozionante franchezza alla sua gente, e con una ritrovata “verve” all’eterno nemico, la maggioranza silenziosa, “perbenista e assassina”.

 

Apre e chiude la serata Dreadlion Firestarter Sound, progetto nato nel 2009 in Alto-Adige, creato per diffondere musica Reggae, Dancehall e jungle dando particolare attenzione alla selezione ma soprattutto alla tecnica di mixaggio. I dj set sono caratterizzati da selezioni strutturate in crescendo "From Roots to the Jungle", cioè dall'originale roots reggae più conscious fino alla UK Jungle più attiva, il tutto condito con un bel po' di ragamuffin, rubadub, new roots, dancehall, hip-hop, soul, drum and bass.

 

Tutte le contaminazioni più assurde, dalla scuola Jamaicana alla scuola Uk fino a quella Italiana, tutto unito in una sola selection. Lo stile perfezionato negli anni conosciuto con il nome di "Juggling Style" distingue i dj set di Dreadlion per la carica che trasmette al pubblico.

 

Per appassionati e non l’appuntamento è al Cantiere 26 di Arco venerdì 27 dicembre, apertura dei cancelli alle 21e30. QUI tutte le informazioni sull’evento.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 ottobre - 09:54
La Cgia di Mestre ha elaborato i dati sui lavoratori che non hanno ancora fatto il vaccino contro il Covid-19. La percentuale più alta si registra [...]
Cronaca
23 ottobre - 17:55
L'incendio in un maso a Rio Bianco in Val Sarentino è scoppiato il 10 ottobre, due persone erano finite in ospedale. Ora la decisione di [...]
Cronaca
24 ottobre - 12:53
La presa di posizione dell'Anpi che spiega:  "Molte di queste provocazioni sono attuate da gruppi di chiara matrice neofascista e [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato