Contenuto sponsorizzato

Già sold out il live di Niccolò Fabi che allora raddoppia: seconda data a Trento per il cantautore romano

Quella del 19 dicembre è già praticamente esaurita (mancano una quarantina di posti) e allora ecco una nuova data ai primi di gennaio

crediti Chiara Mirelli
Pubblicato il - 07 ottobre 2019 - 17:01

TRENTO. Già sold out la data del 19 dicembre e allora Nicolò Fabi raddoppia e annuncia un ritorno a stretto giro all'Auditorium Santa Chiara. Sta andando alla grande la vendita dei biglietti per il concerto in cartellone per il martedì prima di Natale e ormai mancano solo una quarantina di posti da occupare e allora gli organizzatori dell'evento, Fiabamusic, in collaborazione con il Centro Servizi Culturali S.Chiara, annunciano una nuova data di Niccolò Fabi per l'8 gennaio 2020 nella stessa location. 

 

Una doppietta che dimostra quanta attenzione ci sia e quanta attesa per il ritorno in tour dell'artista romano che l'11 ottobre pubblicherà il suo nuovo album "Tradizione e tradimento". Ed è così che ogni singolo che esce scalda i cuori dei suoi fan e proprio pochi giorni fa è uscito il secondo inedito di questo nuovo album: si chiama ''Scotta'' e ve lo mostriamo.

 

Un video girato a Roma sul Tevere nel quale compaiono tanti amici di Niccolò e volti noti della migliore musica italiana da Roberto Angelini (chitarra slide) a Pier Cortese (Ipad, chitarra acustica) da Costanza Francavilla (sintetizzatori) a Daniele “mr coffee” Rossi (tastiere) da Alberto Bianco (basso) a Fabio Rondanini (batteria) da Filippo Cornaglia (glockenspiel) a Massimo Nunzi (tromba). 

 

 

 

I biglietti per la nuova data saranno disponibili da domani, martedì 8 ottobre, nei circuiti PrimiAllaPrima e Ticketone

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 ottobre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 ottobre - 19:05

La procura ha avviato un'indagine per contestare la carenza di documentazione contabile e la destinazione delle spese. In pratica non verrebbero distinte le risorse utilizzate per attività istituzionali e che sono ammesse da quelle commerciali per le quali la legge non permette di utilizzare fondi di derivazione pubblica

15 ottobre - 14:06

Gli sportivi turchi che sostengono l’invasione e il governo di Ankara festeggiano i propri risultati con il saluto militare ma, nonostante le minacce, si levano anche alcune voci critiche.  Nel frattempo la squadra tedesca del St. Pauli licenzia un giocatore che aveva espresso il suo sostegno a Erdoğan "valori in contrasto con quelli del club"

15 ottobre - 17:23

L'indagine è partita dopo i ripetuti episodi di avvelenamento di animali domestici e selvatici, registrati negli ultimi mesi in Vallagarina. L’operazione, che ha consentito anche una bonifica del territorio e la ricerca di esche mediante il ricorso a cani specificamente addestrati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato