Contenuto sponsorizzato

Laquidara: note d'autore e musica popolare

Il terzo appuntamento degli Itinerari Folk al cortile delle Crispi questa sera alle 21.30 ospita un'artista della forte personalità e dalle notevoli doti canore che presenta il suo ultimo lavoro che porta un titolo-invito: "C'è qui qualcosa che ti riguarda". E riguarda chi apprezza la capacità di ammaliare

Pubblicato il - 12 luglio 2019 - 08:38

 TRENTO.  Prosegue il viaggio di Itinerari Folk nell’esplorazione della musica acustica, etnica e contemporanea. Per questa terza tappa, la rassegna organizzata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara si ferma in Italia, ospitando una tra le artiste più inafferrabili, poliedriche della nuova musica d’autore: PATRIZIA LAQUIDARA. L’artista, siciliana di nascita e veneta d’adozione, salirà sul palco del Cortile Crispi Bonporti questa sera, venerdì 12 luglio, alle ore 21.30.

   Cantante, autrice, compositrice e, occasionalmente, anche attrice, Patrizia Laquidara spazia dalla canzone d'autore alla musica popolare e alla sperimentazione vocale. Nell’appuntamento di oggi presenterà il suo ultimo lavoro discografico, “C'è qui qualcosa che ti riguarda" (2018), che conferma il talento e la vocazione alla ricerca di un’artista ammirata e intensa.

 

 «Un capolavoro intriso di femminilità, potenza e fierezza, la bellezza in una delle sue forme musicali più alte» questo il giudizio espresso dal critico Michele Monina. Una vocalità senza dubbio intrigante, «a tratti dolce a tratti sinuosa altrove impetuosa e dirompente, con una capacità sbalorditiva di ammaliare e stregare».

 

 Dal vivo è supportata da un ottimo collettivo di musicisti dal sound personalissimo, perfettamente integrato e al servizio della sensibilità, delle emozioni e delle atmosfere create dalla voce e dai racconti di questa artista. Premiata a Sanremo nel 2003 dalla critica come miglior voce, Targa Tenco nel 2011 per il miglior album in dialetto con “Il canto dell’Anguana”, Patrizia Laquidara si è cimentata anche nelle colonne sonore: con il brano “Noite luar” cantata e scritta da lei con Paolo Buonvino per il film “Manuale d’amore” è stata nominata al David di Donatello 2005. Tantissime le sue collaborazioni con artisti come Ian Anderson, Arto Lindsay, Rita Marcotulli, Fausto Mesolella, Mario Venuti, Ambrogio Sparagna, Carmen Consoli, Carlos Nunez, Elena Ledda, Rodrigo Leao, Davide Van De Sfross e altri.

  Sul palco Patrizia Laquidara sarà accompagnata da Daniele Santimone (chitarre), Davide Repele (chitarre), Stefano Dallaporta (basso), Alfonso Santimone (elettronica), Nelide Bandello (batteria).  Si ricorda che è previsto un biglietto di ingresso al costo di 5 euro, con una riduzione a 3 euro per gli under 15. Il concerto avrà inizio alle ore 21.30. In caso di pioggia, l’evento si trasferirà al Teatro Auditorium.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 19:10

A lanciarlo il segretario del Partito Autonomista: "Assieme possiamo fare anche massa critica per portare avanti un certo tipo di istanze".  L'appello è rivolto alle forze di centro e autonomiste. Il segretario: "Assistiamo ad un crescendo di malessere tra i moderati nei confronti dei partiti nazionali''

23 settembre - 19:38

La città gardesana è stata scelta perché da anni ospita una comunità molto attiva di raeliani che promettono: “Entro il 2035 gli Elohim giungeranno sulla terra ma solo dopo che la loro ambasciata sarà costruita”

23 settembre - 19:09

Il 19 settembre 2019 il Parlamento approva una mozione che mette sullo stesso piano in nome della memoria condivisa il nazionalsocialismo e il comunismo. Ma la misura, volta a compiacere i governi dell'Est Europa, non comprende la complessità della Storia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato