Contenuto sponsorizzato

Il cinema Roma vince il ''Biglietto d'oro'' per la media più alta di spettatori: ''L'esperienza in sala vive della sua magia, della socialità e della condivisione''

Il Cinema Roma ha ricevuto il "Biglietto d'oro", premiato anche il Supercinema Rovereto nella sua categoria. Il titolare di Cineworld Trento, Massimo Lazzeri: "I trentini dimostrano un forte amore per la cultura e lo spettacolo"

Di Luca Andreazza - 01 dicembre 2022 - 14:32

TRENTO. "E' l’ennesima conferma che il cinema non è soltanto un film, anche in un periodo in cui lo streaming si impone con forza sull’industria". Queste le parole di Massimo Lazzeri, il titolare di Cineworld Trento, che raggruppa anche Multisala Modena e Supercinema Vittoria, ha ritirato il "Biglietto d'oro" per il cinema Roma, sala che si è distinta per la media più alta per numero di spettatori nella scorsa stagione. "L'esperienza in sala vive della sua magia, della socialità e della condivisione".

Premiato anche il Supercinema Rovereto, i riconoscimenti sono per il maggior numero di spettatori registrati nelle stagione 2021/22 nelle rispettive categorie. I premi sono stati consegnati nel corso della 45esima edizione delle Giornate professionali di cinema, svolta a Sorrento

L'associazione nazionale esercenti cinema ha premiato il cinema Roma di Trento per aver stabilito la media più alta per numero di spettatori nella stagiona in una "Monosala" di un Comune tra i 100-200mila abitanti. Il "biglietto d’oro" per il Supercinema di Rovereto invece si inserisce nella categoria "Multisala" di un Comune di meno di 50mila abitanti.

"I trentini dimostrano, ancora una volta, un forte amore per la cultura e lo spettacolo". Un premio che arriva dopo un periodo particolarmente difficile per il settore a causa dei lockdown e delle restrizioni imposte per fronteggiare l'emergenza Covid. "E' stato un anno di resistenza - dice Lazzeri - il comparto è tornato a muoversi soprattutto dalla primavera con numeri in linea rispetto alle stagioni precedenti. E' andata bene con le uscite in particolare di Black Panther e Avatar, le prospettive sono ottime e le produzioni sono di qualità". 

 

Dopo un inizio di anno caratterizzato ancora da alcune restrizioni, come le mascherine e il divieto di vendita di popcorn e bevande, il flusso di persone ai cinema è via via salito nel corso dei mesi. "E' ancora un periodo di ripresa e si recupera lentamente il terreno perso - aggiunge Lazzeri - il punto forte è che una proiezione al cinema resta più impressa, rappresenta un altro modo di vivere un film tra cultura, socialità, emozione e condivisione collettiva. Le piattaforma streaming sono più adatte per le serie e per rivedere una pellicola, si possono inoltre creare sinergie per un percorso con ricadute importanti per il mercato e per la filiera".

 

Questo per Cineworld Trento è il sesto "biglietto d’oro": 4 sono stati vinti con il Cinema Roma e 2 dal Multisala Modena, spazio che si appresta a festeggiare i 110 anni come cinema e i 25 anni come Multisala. "Un bel traguardo e c'è fiducia per il futuro", conclude Lazzeri.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
29 gennaio - 05:01
Il punto sulle Olimpiadi in val di Fiemme. L'assessore Failoni: "I bandi entro l'estate per avere tutto il 2024 per completare i lavori e farsi [...]
Ambiente
28 gennaio - 20:19
Il vice presidente della Comunità del Garda ha commentato l'andamento dei livelli delle acque del lago dello scorso anno: "Sono state [...]
Politica
28 gennaio - 18:23
La presidente di Itea e candidata presidente della Provincia di Trento per Fratelli d'Italia è stata eletta nella Giunta esecutiva nazionale di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato