Contenuto sponsorizzato

Cunial: “Ho sporto denuncia contro il presidente Fico e ignoti”. La deputata no-vax esclusa dal voto per il Capo dello Stato perché senza Green pass

La deputata ex Movimento 5 Stelle ha sporto denuncia contro il presidente Fico e contro ignoti dopo esser stata bloccata a Roma mentre cercava di prendere parte all'elezione del Capo dello stato perché priva di Green pass base: “Ciò che sta avvenendo è gravissimo”

 

Pubblicato il - 26 gennaio 2022 - 13:34

ROMA. Quanto pochi giorni fa Sara Cunial, la deputata ex M5S dichiaratamente no vax e no pass, era stata fermata mentre cercava di entrare alla Camera dei deputati per prendere parte all'elezione del Capo dello Stato, la parlamentare del Gruppo misto aveva detto di essere pronta a querelare chi l'aveva bloccata (Qui Articolo): oggi (26 gennaio) arriva la conferma dalla stessa Cunial “ho sporto denuncia contro il presidente Fico e contro ignoti”.

 

La deputata, bloccata perché non in possesso del Green pass base (che, ricordiamo, si ottiene anche con un tampone negativo e per il quale non serve né essere vaccinatiguariti dal Covid), aveva provato anche a votare nel seggio speciale per gli elettori positivi o in quarantena, ma per accedere al drive through è necessario il certificato medico che attesti la quarantena o l'isolamento a causa del virus.

 

“Ciò che sta avvenendo è gravissimo – ha scritto Cunial in una nota – in questi giorni si sta impedendo a un parlamentare democraticamente eletto dal popolo italiano, di esprimere legittimamente il proprio mandato e di adempiere al proprio incarico, anzi al suo più alto incarico in relazione all'elezione del Presidente della Repubblica. Per questo, tramite l'avvocato Edoardo Polacco, ho sporto denuncia”.

 

Dopo l'episodio che l'ha vista protagonista, la deputata aveva addirittura chiesto di “invalidare tutta l'elezione”. Oggi, nella nota con la quale ha comunicato di aver presentato querela, Cunial ribadisce d'aver cercato di votare nel seggio riservato ai parlamentari positivi (“con Green pass revocato e quindi con il mio stesso status giuridico”) ma di esser stata esclusa. La deputata dice poi che le è stato poi impedito anche di sporgere denuncia sul luogo (“in quanto i carabinieri lì presenti si sono rifiutati di intervenire”). “Chi oggi non si oppone a questo – conclude Cunial – domani sarà chiamato complice”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 maggio - 20:51
Il 54enne Enrico Giovannini è precipitato mentre tentava di raggiunge la cima Presanella, Barbara De Donatis, di soli 29 anni, è morta per un [...]
Cronaca
22 maggio - 20:31
All'alba era partito con ramponi e piccozza, oltre agli sci agganciati allo zaino, per raggiungere la vetta con l'amico Andrea Bonn. Era molto [...]
Cronaca
22 maggio - 16:45
In alcuni casi oltre alla pioggia è arrivata anche la grandine che nella zona di Folgaria e Lavarone ha raggiunto le dimensioni di una pallina da [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato