Contenuto sponsorizzato

Da Montura a Itas, da Hydro Dolomiti Energia a Rotari, il Trento Film Festival è una manifestazione in continua crescita

Tanti gli sponsor privati che hanno costruito col Trento Film Festival  veri e propri progetti di partnership, arricchendo e qualificando la  programmazione 

Pubblicato il - 05 maggio 2018 - 20:10

TRENTO. "Un festival in continua crescita, tanto in riferimento al numero di film iscritti e di eventi programmati, quanto all’affluenza di pubblico alle proiezioni e agli appuntamenti. Questo grazie anche alle importanti realtà economiche che ci sostengono, a cui rivolgiamo il nostro più sincero ringraziamento", queste le parole di Cristian Sala, responsabile marketing del Trento Film Festival, ringrazia con queste parole le aziende che sostengono la rassegna.

 

“Con le realtà economiche coinvolte nel Festival - prosegue Sala - l’obiettivo è definire un vero e proprio progetto di partnership. Condividiamo un progetto di visibilità e comunicazione e parallelamente realizziamo azioni che vanno ad arricchire la nostra programmazione, puntando sempre sulla qualità della proposta".

 

La 66. edizione del Trento Film Festival ha potuto contare sul supporto di importanti aziende italiane e internazionali, costruendo delle solide partnership in grado non solo di veicolare fondamentali risorse per la realizzazione di una manifestazione culturale di livello internazionale, ma anche di arricchire la programmazione con contenuti coinvolgenti ed eventi esclusivi.

 

Una partnership “creativa”, quella con Montura, il brand italiano di abbigliamento e calzature per la montagna e per l’outdoor che, da tempo, condivide i programmi e lo spirito del Film Festival. 

 

L’azienda è presente all’interno del salone MontagnaLibri con uno spazio dedicato a Montura Editing, uno speciale progetto che sostiene e promuove documentari, film, opere letterarie. Montura è da sempre un main partner del Trento Film Festival, contribuendo con proposte che affrontano temi cari al festival, dall’alpinismo all’esplorazione, sempre con uno sguardo attento alle complesse problematiche della contemporaneità.

 

Anche quest’anno non è mancato il sostegno da parte del marchio Gruppo Itas – Istituto Trentino Alto Adige Assicurazioni, che garantisce l’incontro del mondo editoriale con quello della montagna attraverso il Salotto Letterario Premio Itas all’interno di MontagnaLibri e Il Premio Itas del Libro di Montagna.

 

Alla sua quarantaedizione, il Premio Itas ha visto la partecipazione di 46 case editrici e la proposta di 66 opere. Una grandissima adesione anche quella a Montagnavventura, la sezione dedicata ai giovani tra gli 11 e i 26 anni che quest’anno ha contato più di 650 racconti inviati alla giuria.

 

Quelle di Rotari - Trentodoc sono le bollicine ufficiali degli eventi della rassegna. Attraverso gli aperitivi “Ciak si stappa”, il vino non è soltanto degustato, ma anche raccontato, e si fa ideale accompagnamento delle proposte culturali del Festival. Rotari sposa le “Genziane”, premi del concorso internazionale, celebrando i vincitori con un brindisi frizzante.

 

L’energia pulita delle Dolomiti approda al Trento Film Festival: Hydro Dolomiti Energia, società del gruppo Dolomiti Energia, grazie a fonti unicamente rinnovabili, produce energia ecocompatibile, senza uso di combustibili inquinanti. Dolomiti Energia promuove, anche per questa 66. edizione della rassegna, visite guidate alle centrali idroelettriche di Riva del Garda e di Santa Massenza.

 

Da Montura a Itas, da Hydro Dolomiti Energia a Rotari, il Trento Film Festival è una manifestazione in continua crescita

Un’altra importante partnership è quella con i tour operator Zeppelin e Girolibero, che propongono al turista un’immersione a 360° nelle culture e nelle tradizioni locali.

 

Una concezione di viaggio “slow” che va dal trekking alla barca a vela, con un occhio di riguardo per il cicloturismo, fenomeno in continua espansione. Per omaggiare il Giappone, paese straniero protagonista di quest’edizione, Zeppelin propone meravigliosi viaggi con destinazione Tokyo, Kyoto, Nara ma anche Takayama e Kanazawa. Zeppelin e Girolibero sono presenti a MontagnaLibri, dove presentano le mete e i tour del programma 2018, e al Parco dei Mestieri, con biciclette e tandem per il divertimento dei più piccoli.

 

A “nutrire” la rassegna ci hanno pensato Conad (Consorzio Nazionale Dettaglianti), che propone una squisita merenda al Parco dei Mestieri, e Panificio Moderno, storico panificio lagarino che, in occasione del Festival, ha creato nel suo punto vendita di Piazza Lodron (Trento) un vero e proprio “rifugio” dove poter gustare leccornie del territorio prodotte con materie prime a km 0L’acqua ufficiale del Trento Film Festival è Acqua Pejo, che premia i film vincitori votati dal pubblico con il Premio del Pubblico - Miglior Lungometraggio.

 

L’evento è sostenuto anche da Cormar, azienda leader nella realizzazione di cartine panoramiche per comprensori sciistici, tracciati e piste, mete escursionistiche, regioni e località turistiche in Alto Adige e non solo. Cormar da oltre mezzo secolo rappresenta artigianalmente e con grande cura l’ambiente montano. Le loro cartine, realizzate a mano, sono delle vere e proprie opere d’arte.

 

QC Terme Dolomiti, centro termale a Pozza di Fassa, nel cuore delle Dolomiti, accompagna il Trento Film Festival condividendo gli stessi ideali di passione e amore per la montagna e i suoi straordinari paesaggi.

 

Screenline è partner del Trento Film Festival con riferimento agli schermi per le proiezioni. All’interno dello spazio espositivo di MontagnaLibri, l’Area Immersiva by Screenline ha permesso la realizzazione di iniziative in un contesto di VR, ossia di realtà virtuale, che hanno stupito il pubblico proiettandolo nel futuro.

 

Un altro sponsor di grande importanza è il Dolomiti Walking Hotel, club di prodotto formato da 18 alberghi specializzati nelle vacanze per escursionisti, con un occhio di riguardo alla trasmissione delle tradizioni e al rispetto dell’ambiente montanoIn linea con il carattere del Trento Film Festival, l'obiettivo sociale dei Dolomiti Walking Hotel è quello di sensibilizzare i propri ospiti alla conoscenza del territorio in maniera divertente e consapevole.

 

Pastorello Auto (concessionaria Volvo), partner automotive dell’evento, ha messo a disposizione i mezzi per gli spostamenti dell’intera rassegna.

 

Ringraziamo anche i partner A22 Autostrada del Brennero SpaCasse Rurali Trentine, Cassa Rurale di Trento e Mediocredito.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.31 del 13 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 novembre - 19:04

Dopo la storia che abbiamo raccontato di Gianpaolo e Laura sono stati molti i trentini che hanno deciso di offrire il proprio aiuto. Intanto anche oggi hanno trascorso la giornata al freddo. Tra le offerte di aiuto non è mancato anche chi ha deciso di informarsi per pagare una settimana alla coppia in ostello in un B&B dove poter dormire al caldo

13 novembre - 19:56

Il maltempo ha causato sia l’interruzione della fornitura esterna di energia elettrica, necessaria per la trazione dei treni e il funzionamento delle apparecchiature tecnologiche, sia la caduta di alberi sulla linea ferroviaria. Nella giornata odierna si sono registrati non pochi disagi per i viaggiatori, salvo imprevisti la linea dovrebbe essere riattivata nella mattinata di domani

 

13 novembre - 12:44

A esprimere forti perplessità sull'operazione i territori. E arriva la presa di posizione, pubblica, di Simone Santuari, presidente della comunità valle di Cembra a rappresentare anche le preoccupazioni di molti sindaci. Santuari: "Lavoriamo a consolidare il rapporto tra la valle di Cembra e la Rotaliana per cercare di costruire un percorso tra le due Comunità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato