Contenuto sponsorizzato

E' ufficiale, Napoli e Val di Sole avanti per altri tre anni. De Laurentiis: ''Fatto degli sforzi per venirci incontro''

Il conto totale dell'operazione si aggirerebbe intorno a 700 mila euro all'anno per poco più di 2 milioni di euro nel periodo 2019/2021 contro i circa 600 mila euro messi sul piatto dall'amministrazione Rossi nel 2018 per un accordo annuale e i 400 mila all'anno nel triennio 2015/2017

Foto di Ciro Sarpa
Di Luca Andreazza - 04 February 2019 - 18:16

NAPOLI. E' ufficiale, il matrimonio tra la Val di Sole e il Napoli prosegue per  un ulteriore triennio per arrivare in doppia cifra ritiri consecutivi a Dimaro. Come anticipato nella scorsa settimana da Il Dolomiti, l'accordo ormai era ai dettagli e lunedì 4 febbraio si è tenuto il vernissage nel capoluogo campano per brindare all'intesa (Qui articolo).

 

"Siamo felici per questo nuovo accordo che ci porta in Val di Sole per i prossimi tre anni", queste le prime parole di Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, che aggiunge: "Da entrambe le parti abbiamo fatto degli sforzi per venirci incontro, proprio perché era nostra ferma intenzione di proseguire questo connubio. In Trentino mi sento in un ambiente piacevole, con una cultura dell'ospitalità e del lavoro simile alla mia visione della vita".

 

Il conto totale dell'operazione si aggirerebbe intorno a 700 mila euro all'anno per poco più di 2 milioni di euro nel periodo 2019/2021 contro i circa 600 mila euro messi sul piatto dall'amministrazione Rossi nel 2018 per un accordo annuale e i 400 mila all'anno nel triennio 2015/2017 (cioè un milione e 200 mila euro). Euro più, euro meno. Escluso servizi e ospitalità a carico di Apt e amministrazione comunale.

 

Confermate, come nelle precedenti edizioni, le tre settimane di permanenza del club azzurro, le date sul calendario da cerchiare in rosso sono quelle che vanno da sabato 6 a venerdì 26 luglio. "Siamo stati benissimo in Trentino - evidenzia il tecnico Carlo Ancelotti - abbiamo trovato strutture ottime e sono molto contento di tornare a Dimaro Folgarida per preparare bene il campionato".

 

Un modo per rilanciare e confermare certezze in quel di Dimaro dopo la terribile ondata di maltempo e la tragedia che si è abbattuta sulla comunità. "In pochissimo tempo abbiamo trovato l'accordo. Un'operazione turistica e sportiva - commenta l'assessore Roberto Failoni - sul piano internazionale. Questo appuntamento è segno anche di grande attenzione verso un territorio colpito da una pesante calamità naturale. Abbiamo avuto un inverno duro per varie vicissitudini, ma ci siamo risollevati e adesso tutta la nostra attenzione è puntata sul prossimo ritiro del Napoli, anche come occasioni di sviluppare rapporti di lavoro e fonte di reddito per le valli".

 

Un'operazione chiusa dal braccio armato dell'amministrazione provinciale, Trentino marketing. "Aver annunciato le date in grande anticipo - dice Maurizio Rossini, numero uno della società per il turismo - è un grandissimo risultato e nessun club di primo piano a livello mondiale svolge un ritiro così lungo nella stessa località. Questi 21 giorni sono un'occasione formidabile di visibilità".

 

Tra le novità del prossimo ritiro l’attenzione a bambini e famiglie, ma i dettagli non sono ancora noti . "Il matrimonio - conclude Luciano Rizzi, presidente dell'Apt Val di Sole - va avanti: mi sono battuto affinché si riproponesse questo connubio e sono felice che sia andato in porto per i prossimi tre anni. Siamo certi che sarà una collaborazione molto positiva e fruttuosa"

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 24 settembre 2022
Telegiornale
24 Sep 2022 - ore 21:22
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
25 settembre - 15:38
Fra pochi giorni sarà attivato il market place di Indaco quella che alcuni hanno ribattezzato “l’Amazon trentina”: nel giro di 24 mesi [...]
Società
25 settembre - 14:17
Federico Rossi ha 28 anni e da quando ne aveva 14 è costretto su una sedia a rotelle, nella sua ultima impresa sportiva è riuscito a scalare [...]
Società
24 settembre - 21:11
Dopo Ala, situazione complicata anche per Brentonico. Il Comune non ha, però, la possibilità di risolvere la questione, la competenza è [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato