Contenuto sponsorizzato

L'edilizia si racconta al grande pubblico, tutto pronto per ''A come...costruzioni'': dall'importanza delle scuole professionali all'innovazione sempre più green

L'obiettivo è quello di dare visibilità al mondo dell'artigianato e nello specifico in questa prima edizione alla filiera dell'edilizia. Un evento a portata anche dei bambini (scoprite come). Segatta: "L'obiettivo è rimettere le scuole professionali al centro del dibattito e raggiungere il modello tedesco"

Di Luca Andreazza - 15 marzo 2019 - 17:53

TRENTO. Dieci appuntamenti tra seminari e tavole rotonde, una fiera e il centro di Levico invaso dagli artigiani da venerdì 22 a domenica 24 marzo. Questi gli ingredienti di "A come...Costruzioni" (Qui info), il primo evento, completamente gratuito, dell'associazione artigiani che propone una serie di eventi tematici che nei prossimi anni toccheranno i diversi territori provinciali.

 

"L'obiettivo - commenta Marco Segatta, numero uno degli artigiani - è quello di dare visibilità al mondo dell'artigianato. Questa prima manifestazione riguarda la filiera dell'edilizia. Un'opportunità per toccare con mano il lavoro, scoprire le novità del settore e l'attenzione verso l'ambiente del comparto".

 

La kermesse di Levico mette in scena l'intera filiera delle costruzioni e dell'edilizia in una tre giorni fitta di appuntamenti. La parte espositiva coinvolge una cinquantina di aziende da tutta la provincia: lungo un intero viale, dal lago al PalaLevico, si possono ammirare da vicino le grandi e spettacolari macchine per il movimento terra, mentre all’interno del palazzetto legate ai più diversi settori dell’artigianato. Tra i cuori pulsanti anche il centro cittadino.

 

"Una vetrina di artigianato artistico - dice Gianni Beretta, presidente del Consorzio LevicoInCentro, realtà partner insieme all'Apt Valsugana dell'iniziativa - ma anche la mostra dei vecchi mestieri. Sono tante le occasioni per scoprire questo settore tra dimostrazioni e laboratori. Questa kermesse è anche un momento di accoglienza in primis verso i turisti e i cittadini".

 

Dall’edilizia alle pavimentazioni per esterno, dalla termoidraulica all’impiantistica, dalle costruzioni green al cartongesso, sono tante le tematiche che questa prima edizione intende affrontare. Nell'area espositiva sono inoltre presenti gli stand di alcune scuole professionali: l’Enaip e gli studenti delle sedi di Borgo, Tione e Villazzano, ma anche Cfp-Upt di Trento e l’Istituto Marie Curie di Pergine.

 

"La scuola professionale è tra i riferimenti per l'artigianato - prosegue Segatta - la collaborazione con gli studenti è fondamentale per promuovere scambi di idee e per preparare al meglio le nuove generazioni nell'affrontare il mercato del lavoro. Questo evento coinvolge inoltre 350 alunni delle scuole medie. E' ora di veicolare un messaggio semplice: gli alunni che hanno voti alti e un'ottima manualità possono e devono prendere in considerazione le professionali".

 

La proposta dell’associazione artigiani ha l’ambizione di stuzzicare l’interesse degli addetti del settore, ma anche di un pubblico molto più ampio. Proprio per questo, alla parte espositiva sono state affiancate altre proposte, quali una serie di incontri tecnici per gli artigiani e i progettisti, in quest’ultimo caso anche con crediti formativi. 

 

"Un primo passo - dice Stefano Debortoli - che abbiamo voluto fare. E' un evento di riferimento per l'edilizia a livello provinciale. Dopo 10 anni di crisi il settore è in ripresa. E' ora di sgombrare l'orizzonte da negatività e poca fiducia nel settore. Un altro obiettivo è quello di arrivare a sviluppare professionali come il mondo tedesco".

 

A questo si aggiungono anche momenti di carattere informativo più generico, rivolti al grande pubblico, dove si parla di incentivi per le ristrutturazioni e si mettono a confronto i metodi di riscaldamento per le abitazioni e si affronterà la questione dell’orientamento.

 

Ecco poi una zona dedicata ai bambini per avvicinarli in modo inusuale al mondo dell'artigianato: non i soliti gonfiabili, ma un vero e proprio cantiere a misura di bambino con tanto di mini-macchine per il movimento terra e utensili vari, oltre a spazi per dipingere e fare decorazioni su grandi formati e laboratori di vario tipo. Non manca poi un'area food and drink con gelati e birre artigianali e la ristorazione veloce gestita dal Levico calcio. 

 

Seminari e tavole rotonde. Molti gli appuntamenti di carattere congressuale previsti. Si va da quelli tecnici e informativi, rivolti agli operatori di settore, come antennisti, fumisti, idraulici, restauratori ed elettricisti, agli incontri con i progettisti e fino a quelli istituzionali, dove i massimi organi dell’associazione artigiani e delle sue categorie si confrontano con la politica per fare il punto della situazione, proporre soluzioni e rilanciare temi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 maggio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 maggio - 06:01

La malattia di Lyme è la più diffusa. Secondo i dati dell'Apss nel 2017 i casi notificati sono stati 29. Rizzoli: "Le temperature più miti hanno fatto prolungare il periodo di attività durante il quale la zecca cerca un ospite di cui cibarsi"

22 maggio - 09:07

Ieri mattina alcuni automobilisti si sono accorti dell'auto cappottata. All'interno c'era il corpo senza vita di Sergio Dagnoli, 38 anni. Cameriere in un hotel di Riva del Garda 

21 maggio - 19:03

Mentre il profilo, subito dopo che l'articolo de ilDolomiti è stato pubblicato, è stato rimosso (e la Pat spiega che sono in corso verifiche) emergono altri screenshot sull'attività ''social'' del braccio destro dell'assessore provinciale allo sviluppo economico e al lavoro. Dopo le frasi sessiste e razziste ecco quella contro le parti sociali (con le quali il capo di gabinetto dovrebbe trattare)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato