Contenuto sponsorizzato

Natale al castello e le fiabe, le festività entrano nel vivo a Rovereto e in Vallagarina

Entrano nel vivo questo fine settimana “I Natali della Vallagarina”, il progetto dell’Apt Rovereto e Vallagarina che intreccia un percorso tra i diversi mercatini, ambientati in castelli medievali, palazzi barocchi, paesini di montagna e città

Natale ad Ala - foto di Gabriele Cavagna
Pubblicato il - 05 dicembre 2019 - 13:26

ROVERETO. A Rovereto e in Vallagarina il Natale si moltiplica per offrire a tutti, grandi e piccini, la possibilità di vivere l’incanto della festa nella veste preferita. Entrano nel vivo questo fine settimana “I Natali della Vallagarina”, il progetto dell’Apt Rovereto e Vallagarina che intreccia un percorso tra i diversi mercatini, ambientati in castelli medievali, palazzi barocchi, paesini di montagna e città (Qui info).

 

Gli appuntamenti del week end dell’immacolata sono tanti e per tutti i gusti. Natale di luce a Rovereto: l’incanto della festa illumina Rovereto con il Natale di Luce, che porta un messaggio di gioia e di pace e fa da filo conduttore colorando le vie e le facciate dei palazzi con affascinanti spettacoli di videomapping.

 

Cuore pulsante è il Mercatino, che attraversa il centro storico, riempiendo le piazze più belle della città. Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19, offre il meglio delle delizie culinarie e dell’artigianato locale. Per la gioia dei bambini quest’anno in via Carducci c’è anche il Villaggio di Babbo Natale, con fiabe per i bimbi ed elfi a cui affidare le letterine (aperto tutti i giorni dalle 16 alle 18, nel weekend anche al mattino dalle 10 alle 12).

 

In quel di Ala nei Palazzi Barocchi. Musiche natalizie, giocoleria, mostre, spettacoli e il Trenino di Natale sono i protagonisti di questo fine settimana, accanto ai mercatini allestiti nei palazzi barocchi della “Città di Velluto”. Tra gli appuntamenti spiccano l’inaugurazione sabato 7 dicembre alle ore 11 a Palazzo Pizzini della mostra “Dentro Leonardo” e lo spettacolo teatrale domenica 8 dicembre alle ore 17 in piazza San Giovanni “il primo presepe”.

 

Natale al Castello di Avio. Tre weekend per scoprire un luogo magico, illuminati dal fuoco, riscaldati dal cibo e dal vino, accompagnati dal ritmo delle parole e della musica. Spettacoli musicali itineranti, laboratori di biscotti e animazione per bambini sono gli appuntamenti principali del fine settimana, che vede anche i concerti del Coro Eco del Baldo e della Banda Città di Ala.

 

Castellano - El nos Nadal. Un Natale della tradizione, che racconta le storie, i mestieri e i sapori di un tempo. Nel fine settimana, oltre al mercatino, alle mostre e alla gastronomia allestiti nelle corti e negli avvolti del paese, da non perdere alle ore 18 di sabato 7 dicembre il concerto del Coro Valsella di Borgo Valsugana nella Chiesa parrocchiale e alle ore 18 di domenica 8 dicembre l’incanto dello “Spettacolo di fuoco”.

 

Natale dell’albero a Brentonico accoglie gli ospiti da venerdì 6 dicembre con il simposio di scultura “Essenze” e tanti appuntamenti per grandi e piccini, tra cui le musiche dello Zampognaro Lagaro (6 dicembre alle 17.30), il Coretto dei bambini diretto dal maestro Andrea Schelfi (7 dicembre alle 17.15) e musica della tradizione con le fisarmoniche dei Fantafisa (8 dicembre alle 17.30).

 

La Fiaba del Natale a Mori: venerdì 6 dicembre apre la pista di pattinaggio in piazza Cal di Ponte (orario 16-19, sabato e domenica 14-19). Per tutto il weekend, mercatini, musica, gastronomia e animazione. E poi, ecco, i presepi nei borghi della Destra Adige (Nomi, Villa Lagarina, Pomarolo, Nogaredo) e quelli allestiti nelle contrade di Terragnolo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 gennaio - 15:20

Enorme cordoglio in Trentino, così come in tutto il mondo alpinistico. Si è spento Cesare Maestri, il "Ragno delle Dolomiti"

19 gennaio - 13:22

I compagni di uscita hanno immediatamente interessato il Numero unico per le emergenze, ma si sono anche subito dati da fare per localizzare l'amico. In azione anche l'elicottero e le unità del soccorso alpino. Gli sportivi tutti dotati di Artva, pala e sonda

19 gennaio - 11:22

C'è un peggioramento per quanto riguarda la situazione negli ospedali. Oltre 7 mila test eseguiti in 24 ore tra tamponi molecolari e test antigenici. Sono 526 le vittime nella seconda ondata 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato