Contenuto sponsorizzato

Reinhold Messner chiude l'edizione 2019 di "Mese Montagna". Spazio anche alla solidarietà con i panettoni di Admo

Si chiuderà venerdì 29 novembre, al Teatro Valle dei Laghi, la 14° edizione della fortunata kermesse. Messner ripercorrerà la storia dell'alpinismo accompagnato da spettacolari immagini. Nell'atrio lo stand di Admo dove sarà possibile informarsi sulla donazione di midollo osseo e prendere, in cambio di un’offerta, un dolce natalizio della campagna di raccolta fondi "Un panettone per la Vita"

Pubblicato il - 28 November 2019 - 17:59

VALLELAGHI. "Mese Montagna" sta già riempiendo il Teatro Valle dei Laghi portando sul palco i grandi nomi dell'alpinismo e dell'esplorazione. La kermesse, giunta alla sua quattordicesima edizione, è organizzata da Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi con il Comune di Vallelaghi in collaborazione con la Comunità della Valle dei Laghi, il Bim Sarca Mincio Garda, la Sat della Valle dei Laghi e il Gs Fraveggio, e con il supporto della Cassa Rurale Alto Garda, delle Casse Rurali Trentine e de La Sportiva.

 

Venerdì 29 novembre il grande evento finale. A chiudere l'edizione 2019 di «Mese Montagna» sarà infatti Reinhold Messner, che terrà il pubblico con il fiato sospeso, ripercorrendo la storia dell'alpinismo attraverso tredici cime leggendarie, un racconto reso ancora più efficace e spettacolare dall'impiego di immagini elaborate tramite rilevazioni satellitari.

 

Non solo montagna: spazio anche alla solidarietà. Nell’atrio del teatro, infatti, prima e dopo l’evento, ci sarà anche lo stand di Admo Trentino, dove sarà possibile informarsi sulla donazione di midollo osseo e prendere, in cambio di un’offerta, un dolce natalizio della campagna di raccolta fondi "Un panettone per la Vita" (QUI ARTICOLO). I fondi raccolti attraverso questa campagna, la più importante dell’anno per l'associazione donatori di midollo osseo, hanno permesso da molti anni di sostenere l’Azienda sanitaria incrementando il numero di aspiranti donatori di midollo osseo, ultima speranza di vita per malati di leucemie e malattie del sangue.

 

Il ricco cartellone ha visto, anche quest'anno, succedersi i grandi nomi dell'alpinismo internazionale in scena, come di consueto, il venerdì sera, e i personaggi distintisi a livello locale, sul palco il mercoledì. Ad accompagnare le parole dei relatori, fotografie e filmati spettacolari spesso realizzati in condizioni estreme e per questo sempre in grado di restituire le paure, le speranze e tutta la tensione del momento. 

 

La manifestazione si è aperta venerdì 8 novembre con Tamara Lunger atleta che ha spaziato dallo scialpinismo all’ultratrail prima di dedicarsi interamente all'alpinismo, anche grazie agli stimoli ricevuti da Simone Moro; è la donna più giovane ad avere conquistato il Lhotse. Mercoledì 13 è stato compito del regista Pietro Bagnara presentare due documentari dedicati all'arrampicata e al Trentino, che hanno per protagonisti i climber Rolando Larcher e Alfredo Webber. La seconda settimana si è chiusa poi venerdì 15 in compagnia di Franco Perlotto e Fausto De Stefani, due alpinisti appartenenti a generazioni diverse, che hanno però in comune il grande impegno nel campo della solidarietà

 

Mercoledì 20 il festival ha spostato il focus sulle inospitali, sterminate ed affascinanti terre dell'Alaska, che sono state teatro dell'ultima spedizione portata a termine da Maurizio Belli e Fulvio Giovannini, un raid lungo 50 giorni affrontato servendosi di un innovativo carro – slitta progettato dagli studenti dell'Università di Trento. Quarantotto ore dopo spazio ad Angelika Rainer, climber doc, campionessa di arrampicata sportiva e su ghiaccio, che vanta un grado 8c nel proprio palmares e soprattutto il superamento di un grado D15, unica donna al mondo.

Ieri sera, invece, mercoledì 27, un incontro molto significativo per la Valle dei Laghi, dato che i protagonisti sono stati Marco Furlani e Alessandro Gogna, chiamati a presentare il proprio libro dedicato a novanta anni di storia alpinistica scritta in questa terra a cavallo fra la Valle dell'Adige e il Garda.

 

La serata conclusiva, come le precedenti, prenderà il via alle ore 20.45. I biglietti sono acquistabili sul sito Primi alla Prima (QUI SITO) e presso il circuito delle Casse Rurali Trentine. La loro vendita sarà anche attiva a partire dalle 18.30 fino ad esaurimento posti nella giornata dell'evento presso il Teatro Valle dei Laghi.  

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 ottobre - 18:55
C’è anche chi ricerca badanti non vaccinate per anziani non autosufficienti. Ma ci sono anche insegnanti e tanto altro. L'obiettivo è solo uno: [...]
Cronaca
22 ottobre - 18:46
Vista la gravità della situazione da Trento si è levato in volo l’elisoccorso. Nonostante i tentativi di rianimazione, il medico d’emergenza [...]
Cronaca
22 ottobre - 18:03
Secondo quanto riportato dal Wwf di Bolzano, non sarebbe inusuale in Alto Adige trovare lotterie organizzate da cacciatori in cui, tra i premi, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato