Contenuto sponsorizzato

Palline a oltre 200 km/h, ostacolo d'acqua e un bunker, la città di Trento si è trasformata in un campo da golf

In archivio la terza edizione dell’originale torneo promosso da Engel & Völkers Trentino. Curtes festeggia la buona riuscita della manifestazione e pensa già al 2021

Foto di Newspower
Pubblicato il - 11 October 2020 - 16:48

TRENTO. La città di Trento si è trasformata in un campo da golf. I 72 partecipanti sacca in spalla si sono aggirati per il centro storico per completare le 18 buche con finale in piazza Dante e un "ostacolo d'acqua": un tiro attraverso il laghetto e poi sul prato. C’era anche il “bunker” voluto da Engel & Völkers Trentino, un tiro dalla sabbia e qualche explosion con i granelli a creare giochi di luce sotto il Nettuno.

 

Tutte davvero originali le buche per "Trento In City Golf presented by Engel & Völkers". A partire dalla numero 1 in piazza Pasi, dove c’era un gong da centrare con la pallina, oppure quella di Fiemme 3000, con nove minuscoli birilli sul parquet da mettere a terra con un “hole-in-one” (centro in un sol colpo): mossa che è riuscita solo a un concorrente austriaco; apprezzata anche la buca in piazza Cesare Battisti, con i giocatori obbligati a far cabrare la pallina sopra due Porsche e farla cadere dentro una splendida 718 Boxster Gts 4.0 Cabrio.

 

Difficile centrare una finestra al primo piano della Despar in via Manci o ancora l’emozione di tirare in una magica atmosfera dal proscenio del Teatro Sociale verso le poltrone della platea, nella buca griffata Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi. In via Oss Mazzurana la buca Daunen Step costringeva a centrare un bel piumone disteso su un letto in legno, in piazza Duomo invece gara anche di solidarietà. Con i punti segnati nel centrare le quattro finestrelle di un portone Mortec Tooor sono stati raccolti quasi 1.000 euro per la Ail-associazione italiana contro le leucemie, e sempre in piazza Duomo alla buca Southwest Greens-Nicklaus prova di distanza, con il migliore della giornata che ha lanciato la pallina a 241,40 metri e ad una velocità di oltre 200 km/h dentro una speciale struttura.

 

“Trento - commenta Kurt Anrather, Ceo di Curtes, il comitato organizzatore - si presta davvero molto bene perché possiamo fare il giro di 18 buche come in un vero campo da golf, passando per le vie e le piazze più belle grazie anche al Comune. Abbiamo avuto un gran lavoro soprattutto per rispettare le norme anti Covid-19, investendo ovviamente molte risorse per adeguarci alle regole ma lo abbiamo fatto volentieri perché vedo questo come un evento test".

 

La manifestazione si è svolta sotto l’egida del Comune di Trento, con la nuova assessora al turismo Elisabetta Bozzarelli a portare il saluto della Giunta in apertura di evento insieme al vicepresidente del Consiglio Andrea Merler, appassionato golfista, promotore dell'evento e partecipante.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 January - 05:01

In una conferenza stampa a senso unico, come al solito, dove è impossibile interloquire e quindi riuscire a capire davvero qualcosa i due vertici dell'Apss hanno provato a spiegare la situazione alla luce dei dati completi mostrati da il Dolomiti in questo grafico dell'Apss. Tra le motivazioni dei troppi decessi il fatto che la popolazione trentina è particolarmente anziana. In valore assoluto, però, l'Alto Adige lo è ancora di più (il 15,6% della popolazione rispetto al 14,1% del Trentino di over 65) quindi quei 350 decessi in più non si spiegano

27 January - 20:46

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 20 i Comuni con almeno 1 nuova positività

27 January - 21:02

Il deputato della Lega ha incassato l'interessamento dell'associazione Millions of friend in Romania a valutare la possibilità di ospitare un orso attualmente rinchiuso al Casteller. Maturi: "Ora bisognerà comprendere le eventuali incombenze burocratiche e perfezionare eventuali accordi, ma possiamo serenamente affermare che da oggi c'è un cambio di passo"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato