Contenuto sponsorizzato

Sonda, pala e unità cinofile. Torna "Sicuri con la neve", una giornata di sensibilizzazione e formazione del Soccorso alpino

L'evento, organizzato dal Soccorso Alpino e Speleologico Trentino, si svolgerà domenica 19 gennaio a Malga Fai, nel comprensorio sciistico Paganella. Informazione, prevenzione, comunicazione e prove pratiche ad hoc per gestire l'autosoccorso in valanga. Sarà allestito anche un punto ristoro ad offerta libera

Pubblicato il - 17 gennaio 2020 - 10:53

PAGANELLA. Torna, domenica 19 gennaio, "Sicuri con la neve", una giornata interamente dedicata al tema della sicurezza in montagna durante la stagione invernale.

 

Durante la manifestazione, ogni anno, vengono organizzate su tutto il territorio nazionale attività per far conoscere i rischi più comuni legati agli incidenti in montagna: valanghe, scivolate sul ghiaccio, ipotermia e altro ancora. Le attività sono rivolte a sciatori, escursionisti ma anche a semplici appassionati che desiderano conoscere o approfondire, anche attraverso prove pratiche e dimostrative, i comportamenti corretti che si devono tenere quando si affronta la montagna innevata.

 

 

Proprio nell'ambito di queste iniziative il Soccorso Alpino e Speleologico Trentino organizza, domenica 19 gennaio, una giornata speciale a Malga Fai, all'interno del Comprensorio sciistico Paganella. Durante l'evento verrà affrontato il tema dell'autosoccorso in valanga. Saranno presenti le unità cinofile del Soccorso Alpino e, anche attraverso dimostrazioni e prove pratiche, si potrà imparare ad utilizzare l'Artva (l'apparecchio di ricerca in valanga), la sonda e la pala

 

Grazie all'aiuto delle guide alpine, poi, si analizzeranno gli elementi da tenere in considerazione per fare una corretta valutazione del manto nevoso e, in generale, per programmare una gita in montagna in tutta sicurezza. Presso Malga Fai, inoltre, sarà allestito un punto ristoro ad offerta libera. 

 

 

La giornata "Sicuri con la neve" si inserisce all’interno del progetto "Sicuri in montagna" (QUI PROGETTO) che vede tra i promotori il Corpo nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, il Club Alpino Italiano con il Servizio Valanghe Italiano, le Scuole d’Alpinismo e Scialpinismo, le Commissioni e Scuole Centrali di Escursionismo, Alpinismo Giovanile, la Società Alpinistica F.a.l.c., enti e amministrazioni che si occupano di montagna. 

Il progetto, che ha preso il via nel 1999, vuole rispondere ad una grande sfida: rendere la montagna un luogo più sicuro attraverso l'informazione, la prevenzione e la comunicazione e ridurre al minimo gli incidenti umanamente evitabili. Si voglio fornire, insomma, strumenti in grado di accrescere la consapevolezza e la responsabilità di chi ama e frequenta la montagna, anche in inverno. 

 

L'appuntamento è quindi per domenica 19 gennaio, dalle 10 alle 14, a Malga Fai. La partecipazione è libera e gratuita ma è gradita la prenotazione scrivendo all'indirizzo email info@soccorsoalpinotrentino.it oppure telefonando ai numeri 340-6724469 o 0461-233166. Se si possiede già l'attrezzatura necessaria alle prove pratiche (quindi Artva, sonda e pala), si consiglia di portarla con sé. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 24 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 gennaio - 20:11
L'incontro si è svolto oggi, dopo che nelle scorse settimane la tematica è stata affrontata in diverse occasioni: l'Amministrazione ha confermato [...]
Cronaca
24 gennaio - 21:01
Fra pochi giorni un giudice dovrà stabilire se accogliere o meno il ricorso, presentato dai famigliari di Matteo Tenni, contro l’archiviazione [...]
Economia
24 gennaio - 20:17
Lettera aperta sottoscritta da numerosi gestori delle piscine in diverse zone del Trentino che non riescono più ad andare avanti. "Siamo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato