Contenuto sponsorizzato

Una coperta rossa, un picnic gourmet e una borraccia da riempire alla fontana: in Val di Non arriva "Una coperta sul prato"

Sono 19 i ristoranti che aderiscono all'iniziativa. Basta semplicemente scegliere il menù che si preferisce, passare a ritirarlo e dirigersi verso uno dei prati suggeriti dall'Apt (che fornisce ai propri ospiti anche una coperta e una borraccia). Dal prato vista lago ai boschi, dalla terrazza panoramica agli incontri con il Muse. Il presidente dell'Apt, Paoli: "Questo progetto valorizza tutti questi luoghi immersi nella natura e invita gli ospiti a riscoprire il piacere del picnic all’aria aperta"

Pubblicato il - 13 luglio 2020 - 12:32

VAL DI NON. "Abbiamo passato mesi difficili ed è ora di rilassarsi. Il mio relax è un sano e gustoso picnic nel verde, circondato dalle persone che amo. Dedicare del tempo a me stesso, alla mia famiglia, ai miei amici e godermi il sole e l'aria fresca di montagna". E' con questo messaggio che l'Apt Val di Non ha lanciato l'iniziativa Una coperta sul prato, un progetto bellissimo (con un occhio di riguardo all'ambiente).

 

Sono due gli ingredienti fondamentali di Una coperta sul prato: gli ampi spazi verdi che la valle può vantare e i menù (rigorosamente d'asporto) proposti dai ristoranti della zona.Sono ben diciannove, infatti, le cucine che hanno aderito al progetto adattando i propri piatti al formato picnic. 

 

Come fare? Basta prenotare il menù che si preferisce, passare a ritirarlo e poi scegliere il prato più adatto per consumarlo, circondati dal verde dell'erba e dal blu del cielo. Sul sito dell'Apt si trova l'elenco completo dei ristoranti che hanno aderito all'iniziativa (e i menù da loro proposti). In pochi semplici passaggi si può vivere un'esperienza unica e riconnettersi alla natura.

 

Assieme al menù gourmet d'asporto verrà una pratica borraccia da riempire alla fontana e una morbida coperta rossa, il regalo dell’Apt ai propri ospiti per augurare una vacanza spensierata in Val di Non.

 

Partecipare è molto semplice: si seleziona uno dei ristoranti che aderisce all'iniziativa e si sceglie uno dei prati consigliati leggendo le indicazioni per raggiungerlo. Si contatta il ristorante e si prenota il menù d'asporto, poi si passa a ritirare il menù e ci si avvia verso il proprio prato. E ce n'è davvero per tutti i gusti: si va dal picnic vista lago a quello d'alpeggio, dalla terrazza panoramica al fitto dei boschi (QUI ELENCO COMPLETO). Tutta la valle è adatta per un picnic sotto un pino o tra i prati. L'Apt consiglia, in particolare, quattro punti, sempre curati ed in ordine: Dos di Pez e la terrazza panoramica a Cles, Località Plaze sulle sponde del lago Santa Giustina, Località Palù, a Rumo ai piedi delle montagne delle Maddalene e Località Prà da Stagn nel bosco sopra il borgo di Malosco.

 

I ristoranti, dal canto loro, si impegnano a confezionare il menù picnic con materiale biodegradabile e riciclabile. Ai partecipanti viene quindi chiesto di riporre sempre gli imballaggi nel sacchetto che verrà fornito con il kit e di differenziare i rifiuti portandoli a casa per essere poi conferiti al Centro Raccolta Materiali di cui l’Apt fornisce gli orari di apertura.

 

"Viviamo nella valle più ampia del Trentino - dice il presidente dell’Apt Val di Non, Lorenzo Paoli - e abbiamo la fortuna di avere tanto spazio verde come prati, boschi e parchi. Questo progetto valorizza tutti questi luoghi immersi nella natura e invita gli ospiti a riscoprire il piacere del picnic all’aria aperta. I nostri ristoratori hanno aderito con entusiasmo e siamo sicuri che questa iniziativa avrà un grande successo".

 

Il progetto, inoltre, si arricchisce anche di una preziosa collaborazione con il Muse, grazie al quale tutti i martedì vengono proposte diverse iniziative di animazione dalle 14 alle 15: da Azotomania a Science Snack fino a Teatro Scienza (QUI ELENCO COMPLETO)

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 31 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 agosto - 18:05

Complessivamente il Trentino sale a 5.603 casi e resta a 470 decessi da inizio emergenza. Sono 5.033 i guariti. Il virologo del Cibio: "Il coronavirus non è cambiato ma abbiamo imparato a controllare la diffusione attraverso il distanziamento sociale e alle precauzioni messe in atto"

03 agosto - 18:53

Grave incidente, questo pomeriggio, sulla strada 244, in Val Badia. Nelle vicinanze di Pederoa due auto si sono scontrate frontalmente causando il ferimento di 6 persone. Tra di loro anche un bambino, gravemente lesionato e elitrasportato d'urgenza a Bolzano

03 agosto - 18:06

Sono attualmente in corso accertamenti sui contatti stretti per determinare quante persone debbano essere messe in quarantena

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato