Contenuto sponsorizzato

Disturbi specifici dell'apprendimento nei ragazzi: a settembre tre serate per discuterne con genitori ed esperti a Riva del Garda

A Riva del Garda la cooperativa Eliodoro ha organizzato tre incontri (l'8, il 15 e il 22 settembre) per parlare di Dsa. Il presidente della Cooperativa Cristian Aiardi: “Il ruolo dei genitori è fondamentale, è necessario capire di cosa si tratta e anche come stare vicino ai propri figli”

 

Di Filippo Schwachtje - 27 August 2021 - 15:21

RIVA DEL GARDA. Saranno condotte dalle psicologhe Sara Brigo e Francesca Salizzoni le tre serate organizzate l'8, il 15 e il 22 settembre a Riva del Garda dalla Cooperativa Eliodoro per discutere dei Disturbi specifici dell'apprendimento nei ragazzi. A discutere insieme agli esperti saranno i genitori, che si metteranno così in gioco per rispondere alle domande che inevitabilmente saltano alla mente quando ad un figlio viene diagnosticato un Dsa: “Di che cosa si tratta? Si può curare? Cosa posso fare io?”.

 

“Il ruolo dei genitori – spiega il presidente di Eliodoro Cristian Aiardi – è fondamentale, è necessario capire di che cosa si tratta ma anche come stare vicino ai propri bambini e ragazzi e creare una rete tra famiglia, scuola e specialisti per essere di aiuto al minore”. Negli ultimi anni, spiega la Cooperativa, le scuole di ogni ordine e grado si sono attivate molto nell'aiutare e sostenere i minori con Dsa, fornendo formazione specifica agli insegnanti e mettendo a disposizione supporti educativi e tecnologici.

 

Fondamentale però, come ribadito dal presidente di Eliodoro, è però sostenere anche il ruolo dei genitori che, spesso, rischiano di trovarsi da soli e cercare il modo con cui capire i bisogni specifici del proprio figlio e interagire con i ragazzi valorizzandone i talenti, l'indole e l'impegno. Sono questi alcuni dei temi che verranno affrontati nelle tre serate (tre mercoledì consecutivi l'8, il 15 e il 22 settembre nella Sala Dialogo in via Venezia a Riva del Garda).

 

Insieme a Brigo e Salizzoni, che da anni collaborano con la cooperativa Eliodoro realizzando laboratori di supporto al metodo di studio e altri progetti come il Campus estivo per Dsa, si partirà nella prima serata con “La neuropsicologia dei Dsa, cosa significa avere un Disturbo specifico dell'apprendimento?”, a cui seguirà la settimana successiva “Aspetti motivazionali, emotivi e di autostima in bambini e ragazzi con Dsa” per poi concludere il 22 settembre con “Il rapporto con la scuola: collaborazione scuola-famiglia e aspetti normativi per la tutela di bambini e ragazzi con Dsa”.

 

“Iniziamo con questo primo ciclo di incontri formativi – aggiunge la coordinatrice dei progetti e servizi per minori di Eliodoro Chiara Dantone – durante i quali cercheremo anche di rilevare i bisogni delle famiglie e raccogliere nuovi spunti per organizzare ulteriori progettualità che possano rispondere al meglio alle loro necessità”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
20 ottobre - 09:31
Secondo Confesercenti gli studenti che escono dalle scuole alberghiere con un buon grado di formazione sono pochi e spesso manca la voglia di fare [...]
Politica
19 ottobre - 21:23
La senatrice Donatella Conzatti: "Serve indagare i profili giuridici della vicenda dopo che poco più di un anno fa il governo centrale ha [...]
Cronaca
20 ottobre - 10:29
Nei giorni scorsi fuori dalla farmacia che offre i tamponi per ottenere il Green pass a soli 5 euro si sono formate lunghe code di persone in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato