Contenuto sponsorizzato

Il Natale di Ala farà rivivere e racconterà un'atmosfera d'altri tempi con i palazzi barocchi e tante iniziative: ''I bambini saranno ancora più protagonisti''

Il sindaco Claudio Soini: "Abbiamo coinvolto le realtà cittadine per un evento che ci riavvicinerà alla normalità dopo l'edizione ridotta del 2020. Adotteremo tutti i sistemi e i protocolli previsti, con i punti per il controllo del Green pass. Chi visiterà i palazzi e i mercatini potrà girare sicuro. Nel 2019 ci furono 30-40 mila presenze, e ci aspettiamo quest'anno un Natale importante"

Pubblicato il - 26 novembre 2021 - 21:54

ALA. "Sarà una edizione nella quale i bambini saranno ancora più protagonisti". Queste le parole di Riccardo Ricci, direttore artistico di "Natale nei palazzi barocchi" di Ala (Qui info e programma). "Ottima la risposta degli espositori, attualmente abbiamo oltre 50 i partecipanti. Ci sono realtà di Ala, dei dintorni, da tutto il Trentino ma anche da fuori regione". La città di velluto, con il Natale nei palazzi barocchi racconterà e farà rivivere un’atmosfera d’altri tempi; mentre per la promozione, si punterà molto sui social e ci saranno campagne mirate verso il vicino veronese.

 

Il centro di Ala si veste per Natale: torna il “Natale nei palazzi barocchi” nella sua formula piena, con gli espositori negli androni e nelle corti, gli eventi in piazza e nelle vie, dopo l'edizione ridotta dell'anno scorso, causa pandemia e restrizioni. La manifestazione si svolgerà nei week end di dicembre, a ingresso libero, con orario continuato dalle 10 alle 19, fino alle 20.30 per i prodotti eno-gastronomici. Inaugurazione sabato 4 dicembre alle 16.30 nella centrale piazza San Giovanni, con i canti del Coro Città di Ala.

 

"E' la sesta edizione per il Natale di Ala, che va oltre i mercatini, e valorizzerà i nostri palazzi barocchi. Abbiamo coinvolto le realtà cittadine - commenta il sindaco Claudio Soini - per un evento che ci riavvicinerà alla normalità dopo l'edizione ridotta del 2020. Il nostro Natale sarà un Natale sicuro, adotteremo tutti i sistemi e i protocolli previsti, con i punti per il controllo del Green pass. Chi visiterà i palazzi e i mercatini potrà girare sicuro. Nel 2019 ci furono 30-40 mila presenze, e ci aspettiamo quest'anno un Natale importante".

 

La manifestazione Natale nei palazzi barocchi, con il coinvolgimento anche di Fabrizio Spadaro del coordinamento teatrale, si propone per il sesto anno come evento alternativo tra i numerosi Mercatini di Natale, una sfida del Comune di Ala che intende promuovere la città e il prezioso centro storico barocco, in linea con i programmi di valorizzazione turistica e culturale che l’amministrazione comunale sta sviluppando in questi anni, come la candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2024.

 

"Anche nel Natale ci distinguiamo - spiega Chiara Bertolini, responsabile del servizio cultura - senza usare il termine mercatini nel titolo. Investiamo sui bambini, avvicinandoli alla cultura con spettacoli teatrali e concerti per loro. Dei principi che abbiamo riportato nel dossier per la candidatura a capitale  della cultura".

 

Le visite ai palazzi e al Mercatino si svolgono, anche quest’anno, nel rispetto delle regole di sicurezza sanitaria in vigore. Agli ingressi del Mercatino di Natale sarà richiesto il Green pass e consegnato un braccialetto di controllo: Ala si vestirà dell’atmosfera natalizia garantendo la riconoscibilità e l’unicità dell’evento nelle diverse declinazioni di stile, architettura, manifattura e musica in relazione alla storia della città.

 

I palazzi di maggior pregio della città si apriranno ai visitatori tra le sale e gli androni. Gli espositori del Mercatino di Natale proporranno i prodotti artigianali e artistici con una particolare attenzione alle tradizionali attività strettamente legate alla produzione dei tessuti e della seta in particolare, che ha contribuito a rendere Ala un centro e un territorio riconoscibile ai visitatori.

 

Molti espositori si alterneranno nei fine settimana per permettere un’offerta ogni volta interessante, un motivo in più per ritornare a visitare il Mercatino di Natale di Ala e scoprire nuove opportunità per i regali. La proposta sarà ricchissima, con molte realtà locali, aziende agricole biologiche e a chilometri zero, prodotti di alta qualità e ricercati.

 

Nei fine settimana di apertura del Natale di Ala i visitatori incontreranno artisti e musicanti di strada, potranno visitare le numerose mostre allestite nei palazzi e il percorso dedicati ai presepi. Ci saranno le ormai tradizionali visite del centro storico con guide in costume d’epoca. Nel programma c'è anche tanta, tantissima musica, classica e della tradizione, con concerti sia in strada sia nei palazzi, in particolare nel salone di palazzo Pizzini, dove si esibì Mozart.

 

Non mancherà la buona tavola. Oltre a svariati punti ristoro nei palazzi (bevande, dolci, piatti tipici) ci saranno anche delle proposte ad hoc (i “piatti della tradizione”) in alcuni ristoranti della città. I visitatori potranno scoprire le risorse del territorio, per vocazione accogliente ed ospitale e degustare i prodotti enogastronomici del territorio locale. Un palazzo del centro storico accoglie le cantine locali con i loro prestigiosi vini, presentati dall'associazione Euposia.

 

Molto spazio sarà riservati ai visitatori più piccoli, i bambini. Un palazzo sarà dedicato proprio ai bambini; ci saranno anche il trenino lillipuziano, i giri sui pony, la sfilata per Santa Lucia, tanti laboratori e si troverà anche Babbo Natale, al quale si potrà scrivere la letterina. Tra i numerosi appuntamenti proposti anche in collaborazione con le realtà culturali e le Associazioni di volontariato di Ala, si evidenziano gli intrattenimenti dedicati ai bambini, i protagonisti del Natale e la giornata dell’Epifania. L'estensione oltre il giorno di Natale e l'apertura anche il 6 gennaio è una novità per il Natale nei palazzi barocchi. Il Natale nei palazzi barocchi rientra nei "Natali della Vallagarina".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 18 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 gennaio - 16:51
La questione lupo ciclicamente riemerge nel dibattito pubblico all'indomani di predazioni (praticamente sempre evitabili). Questa volta ha perso la [...]
Politica
19 gennaio - 16:08
La ministra della Giustizia Marta Cartabia ha riferito in Senato sulla vicenda che vede Chico Forti ancora recluso negli Stati Uniti. Conzatti: [...]
Cronaca
19 gennaio - 13:59
Il violento incidente è avvenuto su Via Alto Adige intorno alle 13.30 a Gardolo
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato